Focus

Come si gioca a Texas Hold’em: regole e strategie fondamentali

Il valore delle mani nel poker è una delle cose primarie da conoscere e approfondire, in quanto da questo elemento ne scaturisce la nostra partita, potenzialmente vincete e profittevole.

Il Corriere Redazione
Come si gioca a Texas Hold’em: regole e strategie fondamentali

Il gioco del poker ha conosciuto una nuova epoca di popolarità grazie soprattutto all’hype mediatico legato al rilancio mondiale del Texas Hold’Em, variante tra le più praticate di sempre negli Stati Uniti d’America e in Canada, ma meno conosciuta nei circuiti europei, dove fino a 20-25 anni fa il gioco più praticato era senza dubbio il poker classico. Oggi invece per merito della pokermania e di conseguenza del successo ottenuto dalle poker room digitali, stiamo assistendo a una inversione di marcia piuttosto netta. Passando invece al gioco vero e proprio bisogna considerare come prima e dopo che ogni carta viene rivelata, i giocatori si alternano per scommettere. Per rimanere nella mano e vedere la carta successiva, tutti i giocatori devono aver messo nel piatto la stessa quantità di chip l'uno dell'altro.La migliore mano di poker vince il piatto.

Ogni giocatore riceve due carte coperte e poi?

Il mazziere distribuisce cinque carte - tre in una volta, poi un'altra, poi un'altra - che possono essere utilizzate da tutti i giocatori per realizzare la loro migliore mano di cinque carte.

Come si sviluppa il gioco del Texas Hold’Em

Nell'Hold'em, ogni giocatore riceve due carte private (note come "hole cards") che appartengono solo a lui. Vengono distribuite cinque carte comuni scoperte, per formare il "board". Tutti i giocatori nel gioco usano queste carte comuni condivise insieme alle proprie carte coperte per realizzare la loro migliore mano di poker a cinque carte. Nell'Hold'em, un giocatore può utilizzare qualsiasi combinazione delle sette carte disponibili per ottenere la migliore mano di poker a cinque carte possibile, utilizzando zero, una o due delle proprie carte private.

Le varie fasi di gioco del poker

Nell'Hold'em, un indicatore chiamato "pulsante" o "pulsante del mazziere" indica quale giocatore è il mazziere per la partita in corso. Prima che il gioco inizi, il giocatore immediatamente in senso orario dal bottone piazza lo "small blind", la prima puntata forzata. Il giocatore immediatamente in senso orario dallo small blind mette il "big blind", che è tipicamente il doppio dello small blind, ma i bui possono variare a seconda delle puntate e della struttura delle scommesse giocate. Nei giochi Limit, il big blind è uguale alla puntata piccola e lo small blind è tipicamente la metà del big blind ma può essere più grande a seconda delle puntate. Nei giochi Pot Limit e No Limit, i giochi sono indicati in base alla dimensione dei loro bui (ad esempio, un gioco Hold'em da uno o due euro ha un piccolo buio di un euro e un grande buio di 2 euro).A seconda dell'esatta struttura del gioco, a ciascun giocatore potrebbe anche essere richiesto di inserire un "ante" (un altro tipo di puntata forzata, solitamente inferiore a uno dei due bui, posta da tutti i giocatori al tavolo) nel piatto. Come vedrete iniziando a praticare il gioco, il valore delle mani nel poker è una delle cose primarie da conoscere e approfondire, in quanto da questo elemento ne scaturisce la nostra partita, potenzialmente vincete e profittevole. 

Opzioni di scommessa del giocatore

Nell'Hold'em, come in altre forme di poker, le azioni disponibili sono "fold", "check", "bet", "call" o "raise". Quali opzioni sono esattamente disponibili dipende dall'azione intrapresa dai giocatori precedenti. Se nessuno ha ancora fatto una scommessa, un giocatore può fare check (rifiutare di scommettere, ma mantenere le proprie carte) o scommettere. Se un giocatore ha puntato, i giocatori successivi possono passare, chiamare o rilanciare. Chiamare significa eguagliare l'importo puntato dal giocatore precedente. Rilanciare significa non solo eguagliare la puntata precedente, ma anche aumentarla. Dopo aver visto le proprie carte coperte, ogni giocatore ha ora la possibilità di giocare la propria mano chiamando o rilanciando il big blind. L'azione inizia alla sinistra del big blind, che è considerata una scommessa "live" in questo round. Quel giocatore ha la possibilità di passare, chiamare o rilanciare. Per esempio, se il big blind equivale a due euro, costerebbe due euro a chiamata, o almeno 4 euro per effettuareun rilancio. L'azione procede quindi in senso orario attorno al tavolo.Le puntate continuano ad ogni giro di puntate fino a quando tutti i giocatori attivi (che non hanno foldato) hanno piazzato puntate uguali nel piatto.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La festa della donna

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

Il "Premio Strega" Edoardo Mesi

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

L'ironlady

Una tragedia trasformata in farsa

Giuseppe Conte

Una tragedia trasformata in farsa

Cono d'ombra

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'Ironlady

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'ironlady