il caso

Ai no vax niente cure? 'Fuori dal Coro' mostra il caso Trentino e Ambrosi (FdI) chiede la verità

Il Mattino di Basilicata

08 Febbraio 2022 - 16:19

I lavori del Consiglio provinciale come da tradizione si sono aperti con il question time, ovvero le interrogazioni a risposta immediata. Il consigliere Alessia Ambrosi (FdI) ha posto all’attenzione della giunta il caso dei cittadini non vaccinati respinti da alcune strutture sanitarie trentine, salito alla ribalta (e diventato virale sui social) durante la trasmissione di rete 4 'Fuori dal coro'. Ambrosi, pertanto, ha chiesto alla Giunta se sia vero quanto denunciato durante una puntata della trasmissione televisiva di Mario Giordano, andata in onda su Rete 4, ovvero che nel reparto di ortopedia di Cles alle persone non vaccinate sia preclusa la prestazione sanitaria, e inoltre, nelle strutture riabilitative la Casa di cura Eremo, l’Ospedale San Pancrazio e la Casa di Cura Villa Regina ad Arco, non siano accolti i non vaccinati. L’assessora Segnana ha ricordato che «l’Apss ha già provveduto a smentire in maniera categorica questa notizia». Specificando che «quel che viene richiesto non è affatto lo stato vaccinale delle persone ma l’esito di un tampone a tutela di tutti. I soggetti positivi – ha proseguito – vengono comunque operati se si tratta di interventi urgenti mentre le operazioni vengono rinviate quando si tratta di interventi programmati. E sono stati molti i pazienti che nelle strutture citate da Ambrosi sono stati operati senza alcuna discriminazione tra vaccinati e non vaccinati. Sono del tutto inaccettabili le minacce emerse durante le trasmissioni, solidarietà a tutto il personale che ha operato e opera in prima linea per assistere tutti i malati, Covid e non». Per Ambrosi e per i telespettatori i filmati mandati in onda hanno documentato situazioni inaccettabili con un trattamento diverso rivolto a chi chi ha scelto di non vaccinarsi. «Anche il solo pensiero di rifiutare le cure a un non vaccinato non è degno di un Paese come il nostro», ha replicato Ambrosi che ha evidenziato una perdita totale di umanità con il diritto alle cure negato ed il diritto ad una dignità calpestata. «Non è degno di una società che vuole definirsi avanzata», ha tuonato Ambrosi.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA