L'evento

Il Falco9 e la nuova era della Nasa nello spazio

E' partito alle 21.22 ora italiana il razzo Falcon9 della compagnia privata SpaceX, fondata dal magnate Elon Musk. A bordo la capsula Crew Dragon con gli astronauti Nasa Robert Behnken e Douglas Hurley.

Il Corriere Redazione

E' la prima volta che la Nasa si affida a una compagnia privata per portare in orbita suoi astronauti. Il Falcon9 e' partito dalla base di Cape Canaveral, in Florida: non succedeva dal 2011, anno in cui termino' il programma Space Shuttle.

Il primo lancio con equipaggio della navetta Crew Dragon rappresenta solo l'ultimo traguardo nella lunga corsa allo spazio di Elon Musk, cominciata nel 2002 con la fondazione della compagnia Space X e proseguita (non senza inciampi) tra razzi riutilizzabili, 'cavallette' interplanetarie e auto elettriche lanciate verso Marte. L'obiettivo dell'imprenditore visionario e' sempre stato quello di sviluppare tecnologie innovative per rendere lo spazio piu' accessibile e contribuire alla colonizzazione di altri pianeti. Il tutto condito con abili strategie di marketing e dichiarazioni capaci di far sognare milioni di appassionati in tutto il mondo, come quella del biglietto da 100.000 dollari per volare su Marte. Con la capsula Dragon, la Space X e' stata la prima compagnia privata a lanciare un veicolo in orbita (nel 2010) e poi verso la Stazione spaziale (2012). Oggi, con la Crew Dragon, si prepara a entrare nella storia per aver restituito agli Stati Uniti la capacita' di portare uomini nello spazio. Lo fara' grazie al Falcon 9, un razzo riutilizzabile che in passato ha avuto un doppio battesimo di fuoco, con due esplosioni avvenute subito dopo un lancio nel 2015 e durante un test nel 2016. Mai scoraggiato dagli insuccessi, Musk ha continuato a coltivare il suo sogno spaziale, e in particolare quello di Marte, senza rinunciare anche a un tocco pop. Come nel caso della Tesla Roadster lanciata nel 2018 verso il Pianeta Rosso con il gigantesco razzo riutilizzabile Falcon Heavy, mentre il manichino Starman a bordo si godeva il panorama sulle celebri note di Life on Mars di David Bowie. Una prima prova dimostrativa del vero viaggio su Marte che Musk intende compiere con Starship, il veicolo destinato a trasportare merci e passeggeri di cui e' stata data un'anteprima con il prototipo della 'cavalletta' spaziale Starhopper.

ECCO CHI SONO GLI ASTRONAUTI DELLA CREW DRAGON

Amici per la pelle, due carriere parallele e due mogli astronaute: sono i protagonisti della nuova storica missione della Nasa nello spazio con la Crew Dragon di Space X, partita oggi per la Stazione spaziale internazionale da Cape Canaveral, in Florida, dopo il rinvio deciso mercoledi' per il maltempo. Bob Behnken, 49 anni, e Doug Hurley, 53 anni, sono entrambi ex piloti dei Marine con il grado di colonnello. Sono stati selezionati dalla Nasa nella stessa classe di astronauti (quella del 2000) dove hanno conosciuto le loro mogli. Sono entrambi gia' stati nello spazio due volte ed hanno entrambi un figlio maschio. Hurley e' stato testimone di nozze di Behnken. La coppia pronta a inaugurare la nuova era dell'esplorazione spaziale scherza spesso sul fatto che la Nasa si sia preoccupata di selezionare per loro anche le mogli. Chi li conosce sostiene che sono legati da un'amicizia fraterna. La peggiore abitudine di Doug? "Ha un senso dell'igiene piu' spiccato del mio", ironizza Behnken in un video promozionale della Nasa. Il loro lancio e' il primo dal suolo americano da quando e' andato in pensione il programma dello shuttle nel 2011. E' la prima volta che vengono lanciati in orbita insieme. Behnken e' stato sullo shuttle due volte, nel 2008 e nel 2010, trascorrendo oltre 708 ore in orbita e compiendo 6 passeggiate spaziali. Anche Hurley ha alle spalle due missioni, compresa quella finale dello shuttle a bordo dell' Atlantis, decollata l'8 luglio del 2011. Behnken e' originario del Missouri e Hurley e' di New York. Risiedono entrambi a Houston, in Texas. Non indossano la tradizionale tuta arancione dello shuttle ma una mise bianca con fregi grigio scuro che ricorda gli stormtrooper di Star Wars, targata Space X e disegnata dallo scultore e costumista di Hollywood Jose Fernandez, che ha firmato gli outfit di supereroi del grande schermo come Batman.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Il sacrificio di Aldo Moro e Peppino Impastato

Aldo Moro e Peppino Impastato

Il sacrificio di Aldo Moro e Peppino Impastato

Il Labiale

Ca nisciun è Mes

Ca nisciun è Mes

Periscopio

Di Vittorio, il pane e il lavoro

Giuseppe Di Vittorio

Di Vittorio, il pane e il lavoro

Periscopio

Che sogni fate in queste notti da Coronavirus?

Opera di Angelo Barile "La caduta degli dèi" (Galleria Piziarte.net)

Che sogni fate in queste notti da Coronavirus?

EmotivaMente

Cibo e movimento, come cavarsela con i bambini reclusi in casa dal Coronavirus?

Cibo e movimento, come cavarsela con i bambini reclusi in casa dal Coronavirus?

Forever

Non rubateci la notte prima degli esami

Non rubateci la notte prima degli esami

Periscopio