Il fatto

«Trasporto gratis solo agli studenti vaccinati». Lo impone De Luca, governatore della Campania

"L'abbonamento gratuito al trasporto pubblico sara' solo per gli studenti che si vaccinano. Chi non e' vaccinato e' libero di spostarsi, ma non godra' di questo privilegio".

Il Corriere Redazione

03 Settembre 2021 - 16:22

«Trasporto gratis solo agli studenti vaccinati». Lo impone De Luca, governatore della Campania

 Lo ha annunciato il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto appuntamento settimanale sui social, precisando anche che l'obbligo della presentazione del green pass sara' esteso anche a tutti coloro che gravitano nel mondo della scuola, ad iniziare dagli addetti alle mense che semmai sono dipendenti di ditte esterne.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady