Il caso

Armi tramite mercenari e fondi alla carlona, ecco come il governo Draghi aiuta l'Ucraina: le accuse delle Ong

Missili anticarro, Stinger, antiaerei a infrarossi, migliaia di mitragliatrici pesanti Browning e le più leggere Mg sono le armi pronte a finire nelle mani di militari e patrioti ucraini ma indirettamente, tramite mercanti, per evitare coinvolgimenti diretti

Il Corriere Redazione

04 Marzo 2022 - 14:12

Armi tramite mercenari e fondi alla carlona, ecco come il governo Draghi aiuta l'Ucraina: le accuse delle Ong

Silvia Stilli, portavoce dell'Associazione delle ong italiane

«Il nostro governo ha stanziato 110 milioni di euro in aiuti umanitari da destinare non a loro, che sono presenti sul terreno, bensì all'esecutivo di Kiev che in questo momento non si capisce neanche dove sia e quanto margine di manovra abbia», la denuncia di Silvia Stilli, portavoce dell'Associazione delle ong italiane (Aoi). Leggi tutto

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA