Il caso diplomatico

Ucraina, il dialogo tra il sordo (Biden) e il muto (Putin) per scongiurare la terza guerra mondiale

I due si parlano per 62 minuti, ma senza una svolta per la crisi alle porte dell'Europa. Il tutto mentre oltre 10 Paesi, inclusa l'Italia, hanno invitato i propri connazionali a lasciare l'Ucraina alla luce di avvertimenti sul rischio di un attacco russo imminente.

Il Corriere Redazione

12 Febbraio 2022 - 22:43

Ucraina, il dialogo tra il sordo (Biden) e il muto (Putin) per scongiurare la terza guerra mondiale

''Siamo pronti, qualunque cosa accada'', ha detto il presidente americano Joe Biden. Il Cremlino dal canto suo, alla luce della telefonata fra Putin e Biden, ha accusato gli Usa di "isteria", ma anche aggiunto che i due si sono detti "d'accordo nel proseguire il dialogo a tutti i livelli". 

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady