Il caso politico

Bufera Covid sul governo Draghi: 3 ministri contagiati (D'Incà trivaccinato) e corsa al Quirinale in affanno

A risultare positivi al Covid, in questi giorni sono stati i ministri Luigi Di Maio, già guarito, Federico D'Incà e Vittorio Colao, tra i quali il terzo non è parlamentare e quindi non è un grande elettore.

Il Corriere Redazione

08 Gennaio 2022 - 20:11

Bufera Covid sul governo Draghi: 3 ministri contagiati (D'Incà trivaccinato) e corsa al Quirinale in affanno

Federico D'Incà

La domanda è dunque se saranno sufficienti le misure che alla Camera si stanno già studiando: ingresso a Montecitorio con mascherina Ffp2; voto attraverso lo scaglionamento dei parlamentari; aumento del numero dei "catafalchi" cioè le cabine entro le quali si vota, togliendo le tendine in tessuto.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady