Il fatto

Col Dpcm sul green pass obbligatorio Draghi ristabilisce la delazione dei regimi fascisti e comunisti

Nelle norme del provvedimento è stabilito che il datore di lavoro chiamato a controllare il possesso del green pass del lavoratore, laddove questi ne sia sprovvisto, deve effettuare una segnalazione alla Prefettura ai fini dell’applicazione della sanzione amministrativa

Il Corriere Redazione

14 Ottobre 2021 - 09:26

Col Dpcm sul green pass obbligatorio Draghi ristabilisce la delazione dei regimi fascisti e comunisti

Il lavoratore che accede al luogo di lavoro senza green pass è soggetto, con provvedimento del Prefetto, a una sanzione amministrativa che va da 600 a 1.500 euro. Quindi, il datore di lavoro deve denunciare al Prefetto il suo dipendente. In altri momenti storici questo comportamento istigato dal Dpcm era definito "delazione"

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La festa della donna