Il sondaggio

Entusiasmo contenuto degli italiani per il nuovo governo Draghi: molti gli indecisi che aspettano di vederlo alla prova dei fatti

Non ha fiducia nella squadra dell'ex governatore della Bce il 26,1% degli intervistati, contro il 64,1% registrato nei confronti del precedente governo.

Il Corriere Redazione

14 Febbraio 2021 - 11:24

Entusiasmo contenuto degli italiani per il nuovo governo Draghi: molti gli indecisi che aspettano di vederlo alla prova dei fatti

Lo rileva Monitor Italia, il sondaggio realizzato da Tecne' con Agenzia Dire, effettuato con interviste il 13 febbraio 2021 su un campione di mille casi. Non sa il 15,5%, un livello molto alto di indecisi che aspettano di vedere la nuova compagine alla prova dei fatti. Gli indecisi sull'esecutivo Conte arrivavano al 5,3%. 

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady