Che ne sarà dell'ex premier

Conte fedele fino in fondo alla "ragion di Stato", ma il suo futuro è appena iniziato: tanti i "coerenti" pronti a seguirlo

Ha voluto chinare la testa all'appello di Mattarella, facendo pubblica dichiarazione di sostegno al nuovo governo Draghi, per non dividere il Paese fomentando il diffuso malcontento per la congiura che lo ha spinto a lasciare

Il Corriere Redazione
Conte fedele fino in fondo alla "ragion di Stato", ma il suo futuro è appena iniziato: tanti i "coerenti" pronti a seguirlo

Poteva non dimettersi, per la fiducia (anche se risicata al Senato) ottenuta in Parlamento, ma l'ha fatto per salvare Bonafede dal linciaggio sulla Giustizia, salvando l'onore dei grillini. E sono proprio quei grillini d'onore, in rivolta contro le decisioni dei vertici di sostenere Draghi, a volerlo seguire nella nascita di un suo partito. Per il momento dice solo «il mio impegno prosegue», accomiatandosi tra gli applausi calorosissimi di Palazzo Chigi: un fatto raro per i boiari di Stato pronti a cambiare padrone di casa, mostrandosi in questo caso più dignitosi di chi, tra Pd e 5 Stelle, ha fatto in fretta a scaricarlo.

Continua a leggere l'articolo abbonandoti

Sei solo tu a decidere se il nostro impegno vale: sostienilo, con un terzo di quello che spenderesti al giorno per un caffè

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

Il "Premio Strega" Edoardo Mesi

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

L'ironlady

Una tragedia trasformata in farsa

Giuseppe Conte

Una tragedia trasformata in farsa

Cono d'ombra

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'Ironlady

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'ironlady

El Diegon: il dialogo platonico su Maradona

El Diegon: il dialogo platonico su Maradona

L'Ironlady

Dacia e le donne, antiche e contemporanee

Dacia Maraini

Dacia e le donne, antiche e contemporanee

L'Ironlady