La crisi di governo

I colpi di testa di Renzi non piacciono ai parlamentari di Italia Viva, Comencini: «Non è tempo di crisi al buio ma di responsabilità»

«Serve riannodare i fili del dialogo e della leale collaborazione, come sostengo da giorni. Bisogna provarci, fino all'ultimo. Facciamolo intorno ad un tavolo, nelle sedi più opportune, politiche o istituzionali»

Il Corriere Redazione
I colpi di testa di Renzi non piacciono ai parlamentari di Italia Viva, Comencini: «Non è tempo di crisi al buio ma di responsabilità»

Il senatore di Italia Viva, Eugenio Comencini

«Non è il tempo di una crisi al buio. Non è tempo di tattiche e partite a poker. È il tempo della responsabilità e della ricucitura. Torniamo a parlarci, a fidarci gli uni degli altri e a dare al Paese un governo forte che sappia guardare e costruire il futuro dei nostri figli», dice il senatore di Italia Viva, Eugenio Comincini

Continua a leggere l'articolo abbonandoti

Sei solo tu a decidere se il nostro impegno vale: sostienilo, con un terzo di quello che spenderesti al giorno per un caffè

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

Il "Premio Strega" Edoardo Mesi

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

L'ironlady

Una tragedia trasformata in farsa

Giuseppe Conte

Una tragedia trasformata in farsa

Cono d'ombra

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'Ironlady

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'ironlady

El Diegon: il dialogo platonico su Maradona

El Diegon: il dialogo platonico su Maradona

L'Ironlady

Dacia e le donne, antiche e contemporanee

Dacia Maraini

Dacia e le donne, antiche e contemporanee

L'Ironlady