crisi ucraina

L'ambasciatrice polacca a Roma: «Vogliamo garantire la permanenza sicura e a lungo termine dei rifugiati in Polonia»

Il Mattino di Basilicata

06 Marzo 2022 - 15:18

L'ambasciatrice polacca a Roma: «Vogliamo garantire la permanenza sicura e a lungo termine dei rifugiati in Polonia»

Sono più di 1,5 milioni i rifugiati fuggiti dall'Ucraina in 10 giorni, secondo quanto riferisce l'Onu. La fuga in corso rappresenta "la crisi di profughi più veoloce in Europa dalla Seconda Guerra Mondiale". E' quanto sottolinea in un tweet l'Alto Commissario dell'Onu per i rifugiati, Filippo Grandi. Continua a salire senza sosta il numero dei rifugiati che ogni giorno attraversano il confine polacco-ucraino in fuga dalla guerra. Dopo aver sfondato quota 100mila nella giornata di venerdì, ieri le autorità polacche hanno registrato 129mila nuovi arrivi. Lo rende noto la rappresentanza polacca in Ue. Dall'aggressione militare russa, gli ufficiali della Guardia di frontiera polacca hanno registrato oltre 922.400 persone in fuga dall'Ucraina. «I polacchi stanno facendo di tutto per garantire che i rifugiati trovino una casa sicura in Polonia. Centinaia di migliaia o addirittura milioni di persone, offrono ogni tipo di aiuto, appartamenti privati, case, mezzi di trasporto, supporto logistico e materiale. E il governo si sta preparando a questa sfida con programmi di sostegno all'occupazione programmi di sostegno sanitario e psicologico alle famiglie e ai bambini e programmi educativi nelle scuole. Vogliamo garantire la permanenza sicura e a lungo termine dei rifugiati in Polonia», ha dichiarato l'ambasciatrice polacca a Roma, Anna Maria Anders, a ilgiornale.it.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA