crisi ucraina

La Polonia accoglie anche gli animali dallo zoo di Kiev e Odessa

Il Mattino di Basilicata

04 Marzo 2022 - 19:39

La Polonia accoglie anche gli animali dallo zoo di Kiev e Odessa

Mentre alcuni leoni e leonesse sono già stati ricollocati nella struttura polacca di Poznan, alcuni gorilla sono in arrivo da Odessa. Si tratta di viaggi che preoccupano molto i veterinari vista la vulnerabilità degli animali e lo stress che ne deriva. Gli animali questo pomeriggio hanno raggiunto lo zoo polacco dopo un lungo viaggio di 6 giorni e otto ore al freddo prima di superare il confine ucraino-polacco. I camion che trasportavano gli animali in Polonia hanno dovuto infatti attraversare tutti i territori di guerra. Mancano medicinali, alimenti, acqua ed elettricità e la stessa drammatica realtà è anche nei canili e nei rifugi che sono sotto attacco.


«Carissimi, non abbiamo ancora ripreso fiato, ma continuiamo ad aiutare, perché le autorità della città di Poznania e dello zoo non rimarranno indifferenti al destino delle persone e degli animali ucraini! Proprio da Odessa, dall'inferno, con un'altra eroina ucraina, due leoni si sono messi in moto che Pozna ń cercherà di salvare! Imploriamo per un pollice in su. Sono anche felice di informarvi che il vicepresidente della città di Poznan ha accettato che le tigri ruggenti rimangano con noi per un tempo più lungo e che i bambini ucraini possano visitare i loro animali allo zoo, domani dettagli. Torniamo al confine e chiediamo il vostro aiuto: donazioni sul nostro conto e cioè aiuto: medicinali, cibo per cani e gatti - soprattutto lattine, a lungo termine e cibo secco. Granuli per uccelli, piccoli mammiferi e zoccoli. Trasportatori - preferibilmente grandi (portier vicino alla strada) Borderline, Nuovo Zoo). Sta aspettando il nostro aiuto allo zoo di Lvów e dobbiamo farlo. Al manicomio di Kiev di Natalia si sta riempiendo di nuovo. Dobbiamo aiutare! Viva l'Ucraina libera!», è il post (tradotto) sulla pagina Facebook ufficiale dello zoo di Poznan.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA