crisi ucraina

Dall'Italia 110 milioni di euro al governo di Kiev. Di Maio: «Lavoriamo per la pace»

Intanto la Banca centrale russa replica alle sanzioni finanziarie e allo Swift: «Tutti i fondi dei clienti depositati nelle banche russe sono al sicuro e disponibili in qualsiasi momento, abbiamo risorse e strumenti necessari a mantenere la stabilità finanziaria e garantire il funzionamento ininterrotto del settore finanziario del Paese», è quanto riporta la Tass

Il Mattino di Basilicata

27 Febbraio 2022 - 15:53

Dall'Italia 110 milioni di euro al governo di Kiev. Di Maio: «Lavoriamo per la pace»

Alla Farnesina riunione di coordinamento presieduta dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio con l'ambasciata a Kiev dopo l'ennesima notte di bombardamenti in Ucraina. Nel pomeriggio Di Maio parteciperà al G7 esteri e al Consiglio Affari Esteri, entrambe riunioni straordinarie convocate virtualmente. «Ho comunicato al collega Dmytro Kuleba di aver appena firmato la delibera che dispone l'erogazione immediata di 110 milioni di euro al governo di Kiev, come espressione concreta della solidarietà e del sostegno dell'Italia a un popolo con cui coltiviamo un rapporto fraterno. In questo momento l'Ucraina è sotto assedio senza avere una colpa, attaccata con continui bombardamenti dal governo russo», ha scritto su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. «La pace è l'obiettivo per cui tutti noi continuiamo a lavorare ogni giorno e alle armi russe replichiamo con le sanzioni: l'unica via per fermare questa folle guerra. Stiamo mettendo in campo sanzioni sempre più dure e già al Consiglio Affari Esteri di oggi ci prepariamo a discuterne altre. L'Ue e tutti gli alleati devono far fronte comune e continuare a dare grande prova di compattezza. Avanti con determinazione in questa 'resistenza europea' alla violenza di Putin».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA