crisi ucraina

Il sindaco di Firenze scrive ai colleghi di Mosca e Kiev: "La vostra libertà è la nostra libertà"

Il Mattino di Basilicata

25 Febbraio 2022 - 11:24

Il sindaco di Firenze scrive ai colleghi di Mosca e Kiev: "La vostra libertà è la nostra libertà"

Un minuto di silenzio per i morti in Ucraina. Su invito del sindaco di Firenze, Dario Nardella, i partecipanti al Forum dei sindaci del Mediterraneo, in corso a Palazzo Vecchio, hanno osservato un minuto di silenzio per le vittime di queste ore in Ucraina "e per chiedere tutti insieme il cessate il fuoco immediato e il ritorno alla diplomazia, per un negoziato di pace a oltranza".
"Proprio questa mattina - ha fatto sapere Nardella, - ho inviato una lettera ai sindaci di Mosca e Kiev per chiedere loro di raccogliere questo nostro comune appello senza esitazione, perché le città non hanno eserciti, ma sono fatte per vivere di pace e per la pace. Le città non costruiscono muri ma costruiscono ponti; i nostri porti sono fatti per promuovere scambi commerciali, culturali e per accogliere viaggiatori di tutto il mondo. Se si chiudono i porti si chiudono le nostre città". E ancora: "Chiediamo alla Russia di fermare la guerra e di lasciare la voce alla diplomazia e ad un negoziato che vada avanti a oltranza per la pace", ha aggiunto il sindaco.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA