il caso

Antonella Viola sotto scorta: «Non smetterò mai di dire che i bambini vanno vaccinati»

La virologa, dopo la terza busta con proiettili ricevuta, vive sorvegliata: «Chiunque mi si avvicini lo guardo con sospetto»

Il Mattino di Basilicata

18 Gennaio 2022 - 08:44

Antonella Viola sotto scorta: «Non smetterò mai di dire che i bambini vanno vaccinati»

Antonella Viola

La vita della dottoressa Antonella Viola è radicalmente cambiata da quando a causa delle minacce ricevute, tre buste con proiettili, è costretta a vivere sotto scorta, sorvegliata tutto il giorno e per ogni minimo spostamento da due carabinieri. «Non andrò mai in televisione - spiega la virologa al Corriere della Sera - a dire che i bambini non vanno vaccinati perché metterei a rischio le loro vite e per me è inaccettabile. Non saranno certo le minacce a farmi cambiare idea. Essere sempre accompagnata impatterebbe sulla vita di chiunque. Sulla mia che ero molto abituata a star sola, a fare lunghe camminate sull’argine, oppure sport, shopping, andare al lavoro da sola... Insomma: è tutto molto strano. Ma non sento addosso nessuna ansia. Ma non posso negare di aver modificato un po’ il mio atteggiamento».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA