La biennale

La Mostra del Cinema di Venezia dal ruggito del Leone allo charme della Leonessa

La Mostra è sempre stata classica, ma anche provocatoria. Qui il Leone, simbolo di potere e forza, si è trasformato in una Leonessa, che ha in sé eleganza e creatività

Lucia La Gatta

25 Luglio 2022 - 22:50

La Mostra del Cinema di Venezia dal ruggito del Leone allo charme della Leonessa

Intanto per la prima volta l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, sarà presente alla Mostra in occasione di questo importante anniversario.

“Dopo 90 anni, il Leone di Venezia, simbolo della Mostra, è ora diventato una Leonessa che vola attraverso la storia con energia e leggerezza, simbolo di speranza, lontano dall’aggressività e dalla ferocia”. Alla vigilia della presentazione del programma del concorso alla 79^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, in programma domani con gli interventi di Roberto Cicutto, presidente della Biennale di Venezia e Alberto Barbera, direttore artistico del Festival, è stata scelta l’immagine per il manifesto di quest’anno. Raffigura “una Leonessa che si libra in alto e ci porge questo anniversario, il 90° – spiega l’ illustratore Lorenzo Mattotti – sono 90 gli anni dalla prima edizione della Mostra e per questo abbiamo voluto che l’immagine avesse delle linee classiche, così come classica è stata la scelta del fondo oro. Il colore oro è anche un riferimento ai manifesti dei primi decenni del Novecento. La Mostra è sempre stata classica, ma anche provocatoria. Qui il Leone, simbolo di potere e forza, si è trasformato in una Leonessa, che ha in sé eleganza e creatività”. L’illustratore e autore italiano Lorenzo Mattotti firma per il quinto anno l’immagine del manifesto ufficiale e per il quarto anno la sigla della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia.

Intanto per la prima volta l’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, sarà presente alla Mostra in occasione di questo importante anniversario. “L’Academy of Motion Picture Arts and Sciences è un’organizzazione internazionale profondamente impegnata nel celebrare il cinema di tutto il mondo – ha dichiarato Bill Kramer amministratore delegato dell’Academy – siamo entusiasti di riunire la nostra famiglia del cinema in Italia per ampliare e rafforzare l’obiettivo di coinvolgere i nostri membri provenienti da tutto il mondo”. “Il nostro rapporto con l’Academy risale a quasi trent’anni fa – ha ricordato Nicola Maccanico, Amministratore Delegato di CINECITTÀ – In passato abbiamo presentato alcuni dei più importanti autori italiani, e questa tradizione sta continuando nel nuovo Academy Museum, del quale siamo orgogliosi di essere sostenitori dalla sua fondazione. Guardiamo con slancio alle prossime collaborazioni e siamo onorati di essere stati scelti come partner per sostenere le attività dell’Academy in Italia. Cinecittà sta attraversando un periodo di profondi cambiamenti; i nostri studi sono in corso di completo rinnovamento, e sono già affollati di artisti internazionali che speriamo di vedere selezionati nei festival di tutto il mondo. C’è grande entusiasmo per il futuro, e speriamo che i nostri film continuino ad alimentare il record di Oscar ricevuti da un Paese non americano”.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA