Focus

Viaggio a New York: ecco cos’è l’ESTA e perché è importante averlo

Chiunque si stia preparando per volare alla volta di New York avrà sentito parlare dell’ESTA, che letteralmente significa per Electronic System for Travel Authorization, e consiste nell’autorizzazione necessaria per recarsi negli USA senza un visto.

Il Corriere Redazione

21 Aprile 2022 - 15:25

Viaggio a New York: ecco cos’è l’ESTA e perché è importante averlo

Uno dei vantaggi nell’ottenere l’ESTA USA, è quello di poter partire senza avere necessariamente un visto: l’ESTA infatti, è più economico e veloce da chiedere.

È tempo di tornare a viaggiare: a testimoniarlo sono i numerosi turisti che arrivano nel nostro bel Paese sia con l’aereo che con le navi da crociera. Si parala di quasi 343 milioni di presenze con più di 92 milioni di arrivi: insomma una crescita che segna, per questo 2022, un incremento dei flussi turistici in Italia. E gli italiani? Anche loro si muovono spostandosi da Nord al Sud e viceversa. Tra le mete più gettonate Toscana, Sicilia e Campania. Ma gli italiano non restano solo nel nostro Paese ma volano anche in Europa ed estero: in quest’ultimo caso le mete più in trend, in questo momento, sembrano essere Dubai e New York. Proprio quest’ultima, è il sogno di tanti europei, e del resto chi non vorrebbe andare almeno una volta a vistare la capitale del mondo, passeggiare per Times Square e tra i grattacieli, fare un salto nella Manatthan di Woody Allen, andare sotto i piedi della Statua della Libertà, e tanto altro ancora. Nonostante si tratti di una meta accessibile, e sempre bene ricordare i documenti necessari per l’ingresso al territorio americano: qualora si tratta di un viaggio di piacere, oltre al passaporto, è infatti importante avere l’ESTA per recarsi a New York.

Approfondiamo.


Cos’è l’ESTA e come richiederlo

Chiunque si stia preparando per volare alla volta di New York avrà sentito parlare dell’ESTA, che letteralmente significa per Electronic System for Travel Authorization, e consiste nell’autorizzazione necessaria per recarsi negli USA senza un visto. Questo sistema elettronico viene utilizzato dal governo statunitense come misura di sicurezza che gli consente di respingere le persone indesiderate, impedendo che abbiano il permesso per salire a bordo di aerei o navi diretti negli Stato Uniti.

Uno dei vantaggi nell’ottenere l’ESTA USA, è quello di poter partire senza avere necessariamente un visto: l’ESTA infatti, è più economico e veloce da chiedere. Se nel caso del visto è necessario prendere un appuntamento presso l’Ambasciata o il Consolato americano, per ottenere l’ESTA sarà sufficiente compilare un modulo online. Per farlo sarà importante avere, a portato di mano, il proprio passaporto e la carta di credito o paypal per pagare le spese alla domanda.

Solitamente, la risposta alla domanda viene inviata entro un tempo massimo di 72 ore, ma in caso d’urgenza, viene rilasciata anche mezz’ora dopo l’elaborazione del pagamento. Nel momento in cui il Dipartimento per l’Immigrazione degli Stati Uniti avrà dato il suo benestare, verrà inviata una conferma tramite e-mail o un sms. Sia le autorità statunitensi che la compagnia aerea verranno informate telematicamente di questa decisione. Nonostante l’ESTA non sia un documento cartaceo, è sempre bene stamparlo e conservarlo per eventuali futuri viaggi a New York o nel resto degli Stati Uniti.

Chi può richiedere l’ESTA

Questo documento può essere richiesto:

• da tutti coloro che hanno nazionalità e residenza in uno dei 22 Paesi che fanno parte di questo dispositivo, tra cui l’Italia;
• per viaggi brevi che non superino i 90 giorni, in caso contrario si dovrà richiedere il visto;
• da coloro che si recano solo per “vacanza” o per andare a trovare amici e parenti. Chi entra per studiare o lavorare dovrà richiedere un visto;
• da chi è in possesso di un passaporto biometrico o elettronico in corso di validità.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady