Focus

Sicurezza sul lavoro, perché è importante affidarsi ai professionisti

Risulta inevitabile richiedere l’intervento di professionisti del settore, competenti ed affidabili, gli unici che possono fornire un servizio attento e scrupoloso per tutelare tanto i lavoratori quanto i datori di lavoro.

Il Corriere Redazione

28 Novembre 2021 - 10:16

Sicurezza sul lavoro, perché è importante affidarsi ai professionisti

Gestire in modo corretto la SSL non è compito da poco: è un’attività delicata ed impegnativa che prevede molte responsabilità. Ecco perché è importante affidarsi ai professionisti del settore in grado di effettuare un check della situazione aziendale per, poi, mettere in atto una serie di manovre preventive e correttive allo scopo di conformare l’organizzazione aziendale agli obblighi normativi.

In Italia, la sicurezza sul lavoro è obbligatoria per legge, oltre ad essere un diritto dei lavoratori. E’ regolamentata dal D. Lgs 81/2008 noto anche come TUSL (Testo Unico Sicurezza Lavoro) entrato in vigore il 15 maggio 2008. Il TUSL ha introdotto importanti misure per tutelare la salute e sicurezza dei lavoratori, in primis l’obbligo per tutte le aziende di attuare protocolli e procedure che garantiscano e preservino la sicurezza sui luoghi di lavoro. La legislazione in materia di SSL è ampia, complessa ed in costante aggiornamento: impone obblighi specifici e vincolanti alle aziende e prevede pesanti sanzioni in caso di inadempimenti. Gestire in modo corretto la SSL non è compito da poco: è un’attività delicata ed impegnativa che prevede molte responsabilità. Ecco perché è importante affidarsi ai professionisti del settore in grado di effettuare un check della situazione aziendale per, poi, mettere in atto una serie di manovre preventive e correttive allo scopo di conformare l’organizzazione aziendale agli obblighi normativi.

Salute e sicurezza sul lavoro (SSL): perché affidarsi ai professionisti
Il primo obiettivo per cui vale la pena conformarsi al TULS è, senza dubbio, tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori evitando il più possibile rischi infortunistici.
Una gestione ottimale della SSL apporta all’azienda notevoli vantaggi tra cui un miglioramento delle condizioni psicofisiche dei lavoratori con conseguente aumento della produttività. Un ambiente di lavoro più sicuro è anche più sano e redditizio: i lavoratori tutelati in termini di sicurezza sono più sereni e produttivi.
Per valutare i rischi, mettere in campo le giuste misure da adottare al fine di ridurli o eliminarli e verificare che vengano adottate in modo efficace, è necessaria una specifica consulenza professionale in materia. Risulta, di conseguenza, inevitabile richiedere l’intervento di professionisti del settore, competenti ed affidabili, gli unici che possono fornire un servizio attento e scrupoloso per tutelare tanto i lavoratori quanto i datori di lavoro.
Alitec, azienda leader del settore sicurezza, aiuta le aziende ad affrontare qualsiasi adempimento in materia di gestione della salute e sicurezza sul lavoro. Fornisce numerosi servizi su misura per le esigenze di qualsiasi tipo di azienda, tutto ciò che serve per gestire la SSL in conformità con le leggi vigenti.  In particolare, nel seguire al meglio le direttive del Decreto Legislativo 81/2008, i professionisti del settore salute e sicurezza sul lavoro possono ricoprire il ruolo di RSPP esterno (Responsabile del servizio di prevenzione e protezione) supportando il datore di lavoro nella redazione dei documenti obbligatori per legge come il DVR (Documento di Valutazione dei Rischi).

I servizi offerti dai migliori consulenti della sicurezza sul lavoro
Il D. Lgs 81/2008 impone al datore di lavoro l’obbligo di informare, formare e addestrare tutto il personale aziendale in termini di salute e sicurezza sul lavoro. I professionisti del settore forniscono corsi formativi specifici per ogni tipo di ruolo in azienda (lavoratori, RSPP, dirigenti, preposti, ASPP, addetti all’emergenza, ecc.).
Tra i vari servizi offerti, i consulenti della sicurezza sono in grado di:
• Supportare il datore di lavoro in sede di nomina del medico competente e dell’RSPP (Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione) interno o esterno. In caso di RSPP interno, il consulente organizza il corso di formazione RSPP rilasciando l’attestato riconosciuto a livello nazionale;
• Organizzare corsi di formazione/informazione ai dipendenti, nonché corsi per l’RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) con docenti qualificati;
• Redigere ed aggiornare costantemente il DVR (Documento di Valutazione dei Rischi) gestendo tutta la documentazione di competenza dell’RSPP;
• Elaborare un piano di emergenza ed evacuazione;
• Eseguire la valutazione del rischio incendio ed organizzare corsi antincendio e di primo soccorso.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La festa della donna