Focus

Prospettive 2021 per il settore dei media e dell'intrattenimento

Kevin Westcott, leader statunitense di tecnologia, media e telecomunicazioni di Deloitte, esplora le più grandi tendenze dei media per il 2021 e condivide la sua analisi del settore dell'intrattenimento.

Il Corriere Redazione
Prospettive 2021 per il settore dei media e dell'intrattenimento

In vista del 2022, i leader del settore delle telecomunicazioni, dei media e dell'intrattenimento dovrebbero prendere in considerazione tre opportunità strategiche chiave sia per riprendersi dalla crisi del COVID-19 sia per posizionarsi con coraggio per prosperare in futuro

Le strategie da prendere in considerazione nel prossimo anno

Dalla primavera del 2020, la pandemia di COVID-19 ha accelerato le sfide e le tendenze strutturali che da tempo affrontano il settore dei media e dell'intrattenimento (M&E). Kevin Westcott, leader statunitense di tecnologia, media e telecomunicazioni di Deloitte, esplora le più grandi tendenze dei media per il 2021 e condivide la sua analisi del settore dell'intrattenimento.

Strategie chiave per una ripresa coraggiosa

In vista del 2022, i leader del settore delle telecomunicazioni, dei media e dell'intrattenimento dovrebbero prendere in considerazione tre opportunità strategiche chiave sia per riprendersi dalla crisi del COVID-19 sia per posizionarsi con coraggio per prosperare in futuro:

• Rinnovare l'attenzione alle esigenze dei clienti adottando un approccio più sfumato al coinvolgimento dei clienti.
• Convergenza e remix di esperienze di intrattenimento attraverso nuove offerte di servizi e pacchetti di intrattenimento e adottando nuove strategie che possono consentire l'agilità aziendale.
• Riposizionamento per monetizzare le reti wireless avanzate attraverso nuovi prodotti, servizi e modelli di business.

Comprendere le esigenze dei consumatori è la chiave di tutto

È importante che le aziende di M&E comprendano le esigenze dei consumatori e i modelli di comportamento al fine di sviluppare servizi che attraggano e mantengano i clienti. Dovrebbero comprendere le esigenze economiche dei consumatori.La pandemia di COVID-19 ha imposto gravi vincoli economici a milioni di consumatori: il 39% degli intervistati al sondaggio sulle tendenze dei media digitali COVID-19 di Deloitte ha riportato una diminuzione del reddito familiare dall'inizio della pandemia. I consumatori che hanno perso entrate durante la pandemia avevano più del doppio delle probabilità di annullare un servizio di streaming a causa dei costi, rispetto a quelli il cui reddito è rimasto invariato.Dovrebbero anche comprendere le esigenze dei consumatori in merito ai contenuti. All'inizio del 2021, i contenuti originali rimarranno quasi sicuramente il fattore numero 1 che guida l'adozione da parte dei consumatori e la cancellazione dei servizi di streaming. La sfida diventa quindi come mantenere quei clienti prima che cerchino altre opzioni di streaming. Di conseguenza, il prossimo livello di attenzione dovrebbe essere sull'esperienza del consumatore: come posso attrarti con contenuti originali, ma poi conservarti conoscendo di più su di te come cliente?Il tasso di abbandono tra i servizi over-the-top negli Stati Uniti è passato dal 35% nel primo trimestre del 2019 al 41% nel primo trimestre del 2020.Le implicazioni per le aziende di M&E sono chiare: i clienti vogliono opzioni su misura in termini di contenuti e prezzi. Pertanto, mentre la disponibilità di contenuti originali è in genere fondamentale per attirare i clienti, un'ampia libreria di contenuti e prezzi differenziati (comprese le offerte gratuite supportate da pubblicità) sono sempre più essenziali per mantenerli. Un discorso valido a molti strati e per diversi settori lavorativi come ad esempio quello del gioco online e di tutto ciò che funziona attraverso i servizi di streaming video e audio. Del resto abbiamo già visto come per il gambling online ci siano state opportunità di crescita proprio sfruttando l’innovazione tecnologica degli ultimi 15 anni. Tra le principali attrattive del momento abbiamo visto come il blackjack online, il baccarat e soprattutto la roulette stanno ottenendo buoni riscontri tra gli utenti attivi specialmente attraverso i device mobili come smartphone e tablet, dove si può giocare scaricando le app specifiche o in modalità browser game. 

Quali sono le principali opportunità di crescita

Per raggiungere il successo nel 2021 e oltre, i fornitori di streaming dovrebbero soddisfare i propri clienti ovunque si trovino, sia finanziariamente che con contenuti altamente desiderabili. Ciò potrebbe significare che avere ottimi contenuti originali non sarà sufficiente a lungo termine e dovrebbero offrire anche una gamma più ampia di altri servizi di intrattenimento. Per rispondere alle preoccupazioni dei consumatori statunitensi sul costo dei servizi di streaming, i fornitori offrono sempre più servizi di streaming video supportati da pubblicità (AVOD) come alternativa agli abbonamenti a pagamento. Secondo il sondaggio sulle tendenze dei media digitali di Deloitte, il 47% dei consumatori americani sta guardando almeno un servizio di streaming video gratuito supportato da pubblicità, come Pluto TV, Tubi e Roku Channel (crescita del 18% dall'inizio della pandemia). Il sessantacinque percento degli intervistati al sondaggio sulle tendenze dei media digitali di Deloitte afferma di sentirsi a proprio agio nel guardare gli annunci pubblicitari per eliminare o ridurre i costi di abbonamento e che, a scelta, preferisce le opzioni supportate dalla pubblicità per guardare i servizi di video in streaming. Inoltre, il 37% afferma di apprezzare l'ampia gamma di spettacoli e film disponibili sui servizi gratuiti.

I tre vantaggi chiave offerto dal servizio AVOD

● Può aiutare i servizi di streaming video ad attrarre un'ampia gamma di spettatori. I video gratuiti supportati dalla pubblicità fanno appello ai parsimoniosi baby boomer e agli adulti, che preferiscono le opzioni di streaming gratuite del 58% e del 65%, rispettivamente, rispetto alle opzioni basate su abbonamento. I servizi AVOD gratuiti o scontati possono anche interessare le donne, che stanno affrontando più difficoltà finanziarie degli uomini durante la pandemia di COVID-19.

● I livelli supportati da pubblicità possono aiutare a finanziare contenuti costosi. Dato il crescente costo della produzione di serie TV originali (fino a $ 25 milioni per episodio) e i diritti di streaming esclusivi per i campionati sportivi, i servizi di streaming potrebbero dover combinare abbonamenti e annunci per contenuti "ultra-premium" per far funzionare i numeri.

● Può fornire punti dati migliori per il targeting dei consumatori. Gli esperti di pubblicità e gli analisti di Wall Street ritengono che il settore sia nel mezzo di un passaggio strategico dagli acquisti lineari a quelli in streaming.

Come funziona il discorso di fidelizzazione con i clienti

Sempre più spesso, la fidelizzazione dei clienti dipenderà dall'avere un'unica piattaforma in grado di soddisfare un'ampia gamma di desideri di intrattenimento. Quindi, piuttosto che concentrarsi esclusivamente sullo streaming di video, i fornitori dovrebbero esplorare potenzialmente l'aggiunta di giochi, musica e podcast alla loro suite di offerte o collaborare con altri fornitori.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La festa della donna

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

Il "Premio Strega" Edoardo Mesi

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

L'ironlady

Una tragedia trasformata in farsa

Giuseppe Conte

Una tragedia trasformata in farsa

Cono d'ombra

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'Ironlady

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'ironlady