Focus

Complementi d’arredo nel living: consigli per sceglierli al meglio

Oggi come oggi, quando si discute di scelte di acquisto per la casa è impossibile non chiamare in causa l’attenzione alla sostenibilità. E' bene tenere in considerazione anche l’illuminazione della stanza.

Il Corriere Redazione
Complementi d’arredo nel living: consigli per sceglierli al meglio

In tutto questo, non va mai messa in secondo piano la comodità. Nei frangenti in cui il soggiorno è piccolo e si ha la necessità di orientarsi verso complementi versatili, una buona idea può essere quella di dare spazio a una consolle allungabile da posizionare all’ingresso (in commercio se ne trovano di bellissime a prezzi a dir poco vantaggiosi).

Quando si parla dell’ambiente living, si chiama in causa una zona della casa dove non bisogna trascurare nulla per quanto riguarda l’arredamento. Questo significa, per forza di cose, scegliere con attenzione i complementi. Quali sono i consigli per muoversi bene al proposito? Nelle prossime righe di questo articolo, ne abbiamo elencati diversi, sperando di aiutarti a capire qualcosa di più.

Attenzione all’ambiente

Oggi come oggi, quando si discute di scelte di acquisto per la casa è impossibile non chiamare in causa l’attenzione alla sostenibilità. Sono tantissime le persone che, quando devono orientarsi verso un’azienda piuttosto che un’altra, guardano il modo in cui la realtà si approccia al rispetto dell’ambiente. Ricordiamo innanzitutto che per fare una scelta più ecosostenibile sarebbe opportuno optare per complementi d'arredo Made in Italy. In questo modo, si minimizzano i costi di trasporto e, di riflesso, anche l’impatto ambientale. I consigli per scegliere complementi d’arredo sostenibili per il living non si fermano certo qui! Da non dimenticare, per esempio, è che se ci si orienta verso prodotti in legno è bene controllare che abbiano la certificazione FSC, segno della provenienza da foreste gestite responsabilmente.


Non dimenticare il tappeto

Il tappeto è un complemento che, molto spesso, viene messo in secondo piano da chi arreda il salotto e, per ovvi motivi, punta a dare personalità e originalità a questo ambiente della casa. Trascurarne la scelta è un grave errore. Il tappeto, infatti, aiuta tantissimo a definire l’estetica del living. Se, per esempio, si ha a che fare con un locale piccolo, aiuta a creare l’effetto “stanza nella stanza”. Per ottenere questo risultato, è fondamentale porre attenzione ai colori. L’optimum prevede il fatto di evitare cromie che si distacchino troppo da quelle delle pareti o del pavimento. Se, per esempio, le prime sono azzurre, ci si può orientare verso un tappeto blu o di un tono diverso del colore sopra citato.

Non esagerare con i colori

Visto che abbiamo parlato di colori in merito al tappeto, rammentiamo che, in generale, è bene evitare di farsi prendere eccessivamente la mano. Se si ha a che fare con un living arredato in stile minimal - soluzione molto popolare da diversi anni a questa parte - in tutta la stanza possono trovare posto due, massimo tre colori (attenzione, ovviamente si tratta di consigli di massima che non tengono conto delle innumerevoli declinazioni del gusto personale). In casi del genere i complementi vengono utilizzati quasi sempre per “rompere” la continuità cromatica generale e, alla luce di ciò, dovrebbero essere scelti tenendo conto di una generale armonia. In un living in cui dominano il bianco e il nero - colore quest’ultimo che può essere ripreso anche dal tono delle cornici dei quadri appesi alle pareti - ha poco senso una mensola rosso scarlatto.

L’illuminazione della stanza

Nel momento in cui si decide quali complementi acquistare per il salotto di casa, è bene tenere in considerazione anche l’illuminazione della stanza. Nelle situazioni in cui si ha a che fare con un salotto dalle finestre grandi coperte da tende chiare e leggere, si può dare spazio a complementi in laccato, perfetti, soprattutto quando si ha a che fare con gli angoli, per dare spazio a un effetto di morbidezza che non può che rendere più ospitale e meno austero un contesto arredato in stile minimal.

Viva la comodità

In tutto questo, non va mai messa in secondo piano la comodità. Nei frangenti in cui il soggiorno è piccolo e si ha la necessità di orientarsi verso complementi versatili, una buona idea può essere quella di dare spazio a una consolle allungabile da posizionare all’ingresso (in commercio se ne trovano di bellissime a prezzi a dir poco vantaggiosi).

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La festa della donna

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

Il "Premio Strega" Edoardo Mesi

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

L'ironlady

Una tragedia trasformata in farsa

Giuseppe Conte

Una tragedia trasformata in farsa

Cono d'ombra

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'Ironlady

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'ironlady