Palamara. On. Fabrizio Cicchitto: l’Avvocatura di Stato su sollecitazione di chi ha agito?

Redazione

18 Luglio 2021 - 19:05

Fabrizio Cicchitto

Fabrizio Cicchitto

Ma l’avvocatura dello Stato ha agito sua sponte, su sollecitazione del governo, o su sollecitazione del Csm?
Già la risposta all’interrogativo e’ di notevole rilievo. Francamente riteniamo impossibile che l’input venga dal governo perché allora ci troveremmo di fronte a un governo Draghi- Cartabia che farebbe due parti in commedia. Diverso certo sarebbe il discorso se si trattasse del governo precedente con premier Conte e ministro di giustizia Bonafede, cioè il duo giustizialista che con Travaglio compone sulle piazze il corrispettivo del triolescano. Siccome però rispetto a questa ipotesi c’è’ una sfasatura di tempi, rientriamo nelle altre. La più probabile e’ che il CSM - non essendosi dimesso come avrebbe dovuto - preso dalla disperazione di essere sommerso da una autentica valanga mediatica di attacchi, allora ha pregato in ginocchio l’avvocatura dello Stato perché prendesse le sue difese anzi passasse all’attacco: la minaccia di dover pagare un milione di euro serve almeno a bloccare eventuali emuli o imitatori di Palamara e Sallusti. Tutto ciò sarebbe materia dell’interrogazione di qualche solerte parlamentare. La questione infatti e’ di una gravità straordinaria, perché con questa iniziativa l’avvocatura dello Stato si è attribuita il ruolo di massimo censore e lo fa su una materia assolutamente indifendibile. O meglio: difendibile solo a prezzo di espellere il solo Palamara dalla magistratura, di silenziarlo e di bruciare il libro suo e di Sallusti. Per passaggi ulteriori chiedere al nipote di Goebbels come va trattata la materia.

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady