Ad Ariano Irpino un grave episodio di omofobia.

Il numero due di Noi Campani tuona sul grave episodio di discriminazione avvenuto nella cittadina irpina.

Siamo esseri umani e dobbiamo rispettarci in quanto tali, senza distinzione alcuna.

Agenzia carpe diem Macchioni

16 Giugno 2021 - 20:40

Guerino Gazzella

Guerino Gazzella

Giuseppe, un ragazzo di 17 anni di Grottaminarda, è stato vittima di un gravissimo episodio di discriminazione di natura omofoba.
Artefici di questo ignobile gesto un gruppo di suoi coetanei che hanno agito nell’indifferenza di quanti erano presenti.

Giuseppe è stato insultato, colpito con palline di carta, preso in giro al punto da vedersi costretto ad andare via dal locale di Ariano dove si era recato per trascorrere una serata in compagnia di amici.

La notizia mi ha profondamente indignato.
Sentire di episodi simili nella nostra comunità mi intristisce e ciò che ancor di più mi fa rabbia è che l’odio sia provenuto da altri giovanissimi.

Dobbiamo educare i nostri figli al rispetto del prossimo e al valore dell’uguaglianza. È nostro compito gettare le basi di una società in cui tutti possano sentirsi liberi di esprimere la propria personalità senza incorrere in ingiustificate e deplorevoli angherie.

Siamo esseri umani e dobbiamo rispettarci in quanto tali, senza distinzione alcuna.

Esprimo la mia vicinanza a Giuseppe augurandogli ogni bene, con la speranza che quanto accaduto a lui non capiti mai più.

Lo scrive sulla sua pagina Facebook il vice segretario regionale di Noi Campani, l'avvocato Guerino Gazzella, da sempre in prima linea nelle battaglie per la conquista dei diritti sociali. 

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady