Il fatto politico

Scandalo degli assegni per i figli, si dimette il governo dei Paesi Bassi guidato da Rutte

Il governo guidato dal liberale e rigorista MarkĀ Rutte, che si e' assunto la responsabilta' politica di quanto accaduto, lascia a due mesi dalle eleeioni del 17 marzo; e rimarra' in carica per gli affari correnti, in particolare la gestione della pandemia.

Il Corriere Redazione

15 Gennaio 2021 - 14:24

Scandalo degli assegni per i figli, si dimette il governo dei Paesi Bassi guidato da Rutte

Rutte dimissionario

Si e' dimesso il governo dei Paesi Bassi guidato da Mark Rutte. Lo annunciano i media del Paese. Le dimissioni in blocco sono arrivate per il vasto scandalo riguardante gli assegni per i figli, che riguardo' in maniera particolare i migranti e che porto' molti, ingiustamente accusati di averne beneficiato pur senza averne diritto, a indebitarsi pesantemente per dare indietro i soldi all'agenzia tributaria.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA