L'offerta del filantropo

Coronavirus, Bill Gates: «Se il vaccino di Oxford funziona, lo pago io»

La Fondazione Bill and Melinda Gates aiutera' a trovare i soldi necessari perche', una volta trovato il vaccino contro il Covid-19, sia possibile produrlo in larga scala, in grado di coprire le necessita' del mondo intero.

Il Corriere Redazione

25 Aprile 2020 - 14:23

Coronavirus, Bill Gates: «Se il vaccino di Oxford funziona, lo pago io»

Bill Gates

Il magnate fondatore di Microsoft ha detto di essere in contatto con tutti i programmi piu' innovativi, a cominciare da quello a cui si lavora nell'universita' di Oxford, con la partecipazione di un'azienda italiana. "Se funziona, io ed altri in un consorzio faremo in modo che ci sara' una produzione massiccia", ha assicurato, intervistato dal Times.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady