Il lutto

Il Covid si porta via anche Guido Stagnaro,"papà" di Topo Gigio

E' morto a Milano di covid, all'eta' di 96 anni, Guido Stagnaro, padre di 'Topo Gigio'. In 40 anni di carriera e' stato regista, attore, autore teatrale e televisivo e oltre che scrittore e sceneggiatore di oltre trecento fiabe per bambini.

Il Corriere Redazione

20 Febbraio 2021 - 16:18

Il Covid si porta via anche Guido Stagnaro,"papà" di Topo Gigio

Nato a Sestri Levante 96 anni fa e diventato uno pionieri del piccolo schermo in Italia, ha perso la sua battaglia contro il Covid. Regista, attore, autore teatrale e televisivo, scrittore e sceneggiatore di oltre trecento fiabe per bambini. «Un grande ligure che continuera' a vivere nei personaggi dei suoi racconti», il ricordo del presidente della Liguria Giovanni Toti

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady