Il caso

La presidente dei presidi del Lazio: «Niente green pass per gli studenti a scuola, ma green pass nelle attività esterne. Che si fa?»

Cristina Costarelli mette in evidenza l'ennesima contraddizione del certificato verde del governo Draghi e chiede un immediato intervento chiarificatore. «La nostra proposta è che dentro e fuori scuola gli studenti siano sempre considerati studenti», dice

Il Corriere Redazione

06 Novembre 2021 - 15:00

La presidente dei presidi del Lazio: «Niente green pass per gli studenti a scuola, ma green pass nelle attività esterne. Che si fa?»

Cristina Costarelli

«Che si fa in quel caso? O cosa la volta successiva? Si esclude chi è sprovvisto di certificazione verde? Si rinuncia all'attività? Insomma si attivano tutta una serie di corollari - riscontra Costarelli - che non sono né giusti né gestibili. Ragion per cui è indispensabile un immediato intervento chiarificatore. La nostra proposta è che dentro e fuori scuola gli studenti siano sempre considerati studenti», si chiede Cristina Costarelli, presidente dell'Associazione nazionale presidi per il Lazio

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La festa della donna

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

Il "Premio Strega" Edoardo Mesi

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

L'ironlady

Una tragedia trasformata in farsa

Giuseppe Conte

Una tragedia trasformata in farsa

Cono d'ombra

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'Ironlady

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'ironlady