crisi ucraina

Napoli è pronta ad accogliere i rifugiati da Kiev: la lettera al console generale dell'Ucraina a Napoli Maksym Kovalenko

Ma Kovalenko non ha dubbi e durante la conferenza stampa al centro direzionale ha rilanciato: "I cittadini ucraini che sono a Napoli, se vogliono, possono tornare in patria per combattere e imbracciare i fucili per difendere il proprio Paese. Gli aeroporti sono chiusi, ma si può partire in bus e pullman. Ci sono 5 uomini e una donna che fanno parte di una squadra di crossfit che chiedono di rientrare"

Il Mattino di Basilicata

24 Febbraio 2022 - 17:51

Napoli è pronta ad accogliere i rifugiati da Kiev: la lettera al console generale dell'Ucraina a Napoli Maksym Kovalenko

M. Kovalenko

"Caro Maksym, Napoli, è la città dell'accoglienza per la sua storia e la sua cultura mediterranea non farà mancare sostegno e appoggio per accogliere i profughi provenienti dall'Ucraina". Il primo appello che arriva da Napoli è a firma del console generale onorario della Repubblica di Bulgaria, coordinatore nazionale Fenco (Federazione Nazionale dei Diplomatici e Consoli Esteri in Italia) e presidente dell'Istituto di Cultura Meridionale Gennaro Famiglietti. L'appello è parte di una lettera inviata in queste ore al console generale dell'Ucraina a Napoli Maksym Kovalenko. "Libertà, democrazia e i diritti dei popoli sono valori che ci spingono a missioni di solidarietà che solo attraverso l'impegno e il legame che possono metter in campo la cultura e la diplomazia possono diventare concrete".

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady