La rassegna

"La mano di Dio" si posa anche sui Bafta 2022: il film di Paolo Sorrentino è candidato come miglior film straniero e miglior cast

I suoi avversari agli Oscar inglesi sono “Drive My Car” di Rysuke Hamaguchi, “Madres paralelas” di Pedro Almodovar, “Petite Maman” di Céline Sciamma e “La persona peggiore del mondo” di Joachim Trier .

Lucia La Gatta

05 Febbraio 2022 - 14:56

Bisognerà aspettare il 13 marzo per sapere chi è arrivato a fine corsa. I premi di quest’anno comprendono 48 film rispetto ai 50 del 2021.  Complessivamente, c’è un aumento del numero di registe nominate in totale in tutte le categorie, 12 contro le otto nel 2021.

“È stata la mano di Dio” di Paolo Sorrentino è candidato come miglior film straniero e miglior cast ai Bafta 2022, i cosiddetti Oscar inglesi. I suoi avversari sono “Drive My Car” di Rysuke Hamaguchi, “Madres paralelas” di Pedro Almodovar, “Petite Maman” di Céline Sciamma e “La persona peggiore del mondo” di Joachim Trier . Il film che ha ricevuto più nomination è stato il fantakolossal “Dune”, di Denis Villeneuve, con 11 candidature, tra cui miglior film, miglior regia, sceneggiatura non originale, colonna sonora originale e tutte e otto le categorie tecniche, seguito da “Il Potere del Cane” di Jane Campion (8) Belfast (6) e a seguire “No Time to Die”, che ne ha raccolte cinque, insieme a “Licorice Pizza” e “West Side Story”.

Dopo la delusione ai Golden Globes 2022, il film autobiografico di Sorrentino distribuito da Netflix - già nella shortlist per vincere l'Oscar come miglior film straniero (l'8 febbraio si saprà se entrerà nella cinquina dei candidati ufficiali) - si porta a casa anche la candidatura per il miglior casting, grazie al lavoro di Massimo Appolloni e Annamaria Sambucco e riaccende qualche speranza ma bisognerà aspettare il 13 marzo per sapere chi è arrivato a fine corsa. Enrico Casarosa è invece candidato nella categoria Miglior film d’animazione con “Luca” la favola Disney-Pixar ambientata in Liguria. Italia presente anche nelle candidature più tecniche con due eccellenze nella categoria costumi e trucco: Massimo Cantini Parrini (costumi) e Alessandro Bertolazzi (trucco), per “Cyrano”.

I premi di quest’anno comprendono 48 film rispetto ai 50 del 2021. Nelle categorie di performance, 19 dei 24 candidati stanno ricevendo la loro prima nomination ai Bafta. Nella categoria regia, equa divisione tra registi donne e uomini. Complessivamente, c’è un aumento del numero di registe nominate in totale in tutte le categorie, 12 contro le otto nel 2021.

Ecco i titoli in corsa nelle categorie principali

MIGLIOR FILM

Being The Ricardos
Belfast
CODA
Don’t Look Up
Dune
Una famiglia vincente – King Richard
La figlia oscura
House of Gucci
Licorice Pizza
No Time To Die
Il potere del cane
The French Dispatch
The Tragedy of Macbeth
tick tick…BOOM!
West Side Story


MIGLIOR REGIA

After Love
Belfast
CODA
Don’t Look Up
Drive My Car
Dune
È stata la mano di Dio
Una famiglia vincente – King Richard
La figlia oscura
First Cow
Happening
Licorice Pizza
Passing
Petite Maman
Il potere del cane
The Souvenir Part II
The Tragedy of Macbeth
Titane
West Side Story
Zola


MIGLIOR ATTORE

Riz Ahmed – Encounter
Adeel Akhtar – Ali & Ava
Mahershala Ali – Il canto del cigno
Javier Bardem – Being The Ricardos
Daniel Craig – No Time To Die
Benedict Cumberbatch – Il potere del cane
Leonardo DiCaprio – Don’t Look Up
Peter Dinklage – Cyrano
Adam Driver – House of Gucci
Andrew Garfield – Tick tick… BOOM!
Stephen Graham – Boiling Point
Cooper Hoffman – Licorice Pizza
Joaquin Phoenix – C’mon C’mon
Will Smith – Una famiglia vincente – King Richard
Denzel Washington – The Tragedy of Macbeth


MIGLIOR ATTRICE

Jessica Chastain – Gli occhi di Tammy Faye
Olivia Colman – La figlia oscura
Lady Gaga – House of Gucci
Alana Haim – Licorice Pizza
Jennifer Hudson – Respect
Emilia Jones – CODA
Nicole Kidman – Being The Ricardos
Jennifer Lawrence – Don’t Look Up
Frances McDormand – The Tragedy of Macbeth
Renate Reinsve – La persona peggiore del mondo
Claire Rushbrook – Ali & Ava
Joanna Scanlan – After Love
Kristen Stewart – Spencer
Tessa Thompson – Passing
Rachel Zegler – West Side Story


MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

David Alvarez – West Side Story
Bradley Cooper – Licorice Pizza
Benicio del Toro – The French Dispatch
Jamie Dornan – Belfast
Ciarán Hinds – Belfast
Mike Faist – West Side Story
Andrew Garfield – Gli occhi di Tammy Faye
Troy Kotsur – CODA
Jared Leto – House of Gucci
Woody Norman – C’mon C’mon
Al Pacino – House of Gucci
Jesse Plemons – Il potere del cane
Mark Rylance – Don’t Look Up
J.K. Simmons – Being The Ricardos
Kodi Smit-McPhee – Il potere del cane


MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

Caitríona Balfe – Belfast
Cate Blanchett – Don’t Look Up
Jessie Buckley – La figlia oscura
Ana de Armas – No Time To Die
Ariana DeBose – West Side Story
Ann Dowd – Mass
Judi Dench – Belfast
Kirsten Dunst – Il potere del cane
Aunjanue Ellis – Una famiglia vincente – King Richard
Kathryn Hunter – The Tragedy of Macbeth
Rita Moreno – West Side Story
Ruth Negga – Passing
Vinette Robinson – Boiling Point
Meryl Streep – Don’t Look Up
Anya Taylor-Joy – Ultima notte a Soho


CASTING

After Love
Belfast
Boiling Point
Don’t Look Up
Dune
È stata la mano di Dio
Una famiglia vincente – King Richard
La figlia oscura
House of Gucci
Licorice Pizza
Passing
Il potere del cane
Tick tick…BOOM!
West Side Story


MIGLIOR FILM BRITANNICO

After Love
Ali & Ava
Belfast
Benediction
Boiling Point
The Colour Room
Crudelia
Cyrano
The Duke
The Electrical Life of Louis Wain
Everybody’s Talking About Jamie
House of Gucci
The King’s Man
Mothering Sunday
Munich- The Edge of War
No Time To Die
Operation Mincemeat
Passing
Spencer
Ultima notte a Soho


MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

CODA
Cyrano
Drive My Car
Dune
La figlia oscura
House of Gucci
The Last Duel
No Time To Die
Gli occhi di Tammy Faye
Passing
Il potere del cane
The Tragedy of Macbeth
Sir Gawain e il Cavaliere Verde
tick tick… BOOM!
West Side Story


MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

After Love
Being The Ricardos
Belfast
C’mon C’mon
Il collezionista di carte
Don’t Look Up
The Duke
È stata la mano di Dio
Una famiglia vincente – King Richard
The French Dispatch
Licorice Pizza
Madres Parallelas
La persona peggiore del mondo
Petite Maman
Ultima notte a Soho


MIGLIOR MONTAGGIO

Belfast
Don’t Look Up
Dune
È stata la mano di Dio
La figlia oscura
The French Dispatch
House of Gucci

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA