16esima edizione

Roma dagli effetti speciali per il ritorno della Festa del Cinema

Ventitrè i film da vedere nell'ambito della Selezione Ufficiale fra produzioni di registi emergenti, affermati, sperimentatori, e dove è incluso anche l’adattamento del pluripremiato romanzo “L’arminuta” di Donatella Di Pietrantonio.

Lucia La Gatta

La kermesse che durerà fino al 24 ottobre coinvolgerà tutta la città, proseguendo il suo impegno per il sociale e per l’ambiente. Infatti, si terranno proiezioni presso la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli con MediCinema Italia Onlus e presso Rebibbia Nuovo Complesso, mentre le attrici del Carcere Femminile di Rebibbia si esibiranno presso il MAXXI. Inoltre, grazie a una dotazione tecnica straordinaria, le ospiti delle dodici Case rifugio della Regione Lazio potranno accedere gratuitamente alle proiezioni dei film trasmessi in anteprima alla Festa del Cinema.

“Il vostro sguardo, le vostre emozioni, la nostra Festa”. Con questo lo slogan apre oggi i battenti all'Auditorium Parco della Musica, la Festa del Cinema di Roma. Dopo la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, anche Roma è pronta a sfoderare interessanti sorprese. La 16esima edizione che si apre con la proiezione di “The Eyes of Tammy Faye” con Jessica Chastain, vedrà Quentin Tarantino e Tim Burton ricevere il Premio alla Carriera.

Ventitrè i film da vedere nell'ambito della Selezione Ufficiale fra produzioni di registi emergenti, affermati, sperimentatori, e dove è incluso anche l’adattamento del pluripremiato romanzo “L’arminuta” di Donatella Di Pietrantonio. Tra i titoli da tenere d’occhio – si spera nell’arrivo sul red carpet dei rispettivi protagonisti – “C’mon C’mon” (con Joaquin Phoenix), "Cyrano" (con Peter Dinklage de Il trono di spade, unico ospite in collegamento), “Les jeunes amants” (con Fanny Ardant e Cecile de France), “Passing” (con Alexander “True Blood” Skarsgard e Tessa Thompson) e “Promises” (con Pierfrancesco Favino e Jean Reno).

La kermesse che durerà fino al 24 ottobre coinvolgerà tutta la città, proseguendo il suo impegno per il sociale e per l’ambiente. Infatti, si terranno proiezioni presso la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli con MediCinema Italia Onlus e presso Rebibbia Nuovo Complesso, mentre le attrici del Carcere Femminile di Rebibbia si esibiranno presso il MAXXI. Inoltre, grazie a una dotazione tecnica straordinaria, le ospiti delle dodici Case rifugio della Regione Lazio potranno accedere gratuitamente alle proiezioni dei film trasmessi in anteprima alla Festa del Cinema.

“Si tratta di un anno di ripresa e di rinascita ma ancora eccezionale, in cui bisogna vivere con cautela. Sono orgoglioso di un programma molto ricco che nasce da un gioco di squadra. Da quando ho assunto il mio ruolo ho seguito solo una quota indicativa, la ricerca di qualità. In questa qualità si confermano in questa edizione 22 registe donne e 22 paesi diversi, alcuni per la prima volta alla Festa del Cinema di Roma. Sì, sarà una festa femminile e internazionale”. Così Antonio Monda, direttore artistico che ha presentato il programma. Un programma che vede film in anteprima italiana e come “Legacy”, in anteprima europea, all’Auditorium della Conciliazione.

Spazio anche a film documentari e serie tv che mostrano la vita di celebri figure dello spettacolo, giornalismo, politica, sport. In proiezione un documentario su Monica Vitti, un altro su Gigi Proietti, un altro ancora su Giorgio Strehler. Per gli amanti del calcio ci sarà il nuovo capitolo di “Crazy for Football” e “I am Zlatan”; per le serie italiane: “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino, ispirata all'omonimo film; “Vita da Carlo” di Carlo Verdone; “Strappare lungo i bordi” di ZeroCalcare e il film Sky Original “E noi come stronzi rimanemmo a guardare” di Pif. E poi retrospettive, restauri, omaggi ed eventi. Spazio come ogni anno anche alla rassegna per ragazzi "Alice nella città", con l’ospite più atteso: Johnny Depp, paladino dei bambini grazie al capitano Jack Sparrow, che sarà a Roma il 17 ottobre.

E infine, come non dirlo, ma il gran finale della Festa del Cinema è la vera attesa. In anteprima, prima dell’uscita in sala prevista il 3 novembre, il nuovo capitolo della Marvel, “Eternals” diretto dal premio Oscar Chloé Zhao.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La festa della donna

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

Il "Premio Strega" Edoardo Mesi

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

L'ironlady

Una tragedia trasformata in farsa

Giuseppe Conte

Una tragedia trasformata in farsa

Cono d'ombra

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'Ironlady

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'ironlady