Forever

Cibo e movimento, come cavarsela con i bambini reclusi in casa dal Coronavirus?

Quali interventi innovativi possiamo realizzare per promuovere la corretta alimentazione e l’attività motoria dei bambini anche durante la pandemia?

Cibo e movimento, come cavarsela con i bambini reclusi in casa dal Coronavirus?

La chiusura delle scuole a causa della pandemia quali effetti avrà sull’obesità infantile? Le evidenze, purtroppo, indicano che i bambini aumentano di peso non durante l'anno scolastico, ma quando le scuole sono chiuse, come ad esempio durante le vacanze estive. 

«Gli adulti non capiscono mai niente da soli ed è una noia che i bambini siano sempre eternamente costretti a spiegar loro le cose...», scrive Antoine de Saint-Exupéry nel Piccolo Principe. Una delle tante lettere giunte al Corriere della Sera in questi giorni è del piccolo Saverio che scrive «Caro presidente Mattarella, perché dovrebbero riaprire le aziende e le scuole no? Se i genitori vanno a lavorare e non possiamo stare con i nonni, dove si sta?»* “E allora mi chiedo: come è possibile che non ci abbiamo pensato? … Ma perché siamo così miopi?” sono le domande di Myrta Merlino nell’articolo a commento della lettera del piccolo Saverio.*  Mentre, il monito di questa pandemia è nelle parole di Papa Francesco nell’omelia di domenica scorsa: “Cogliamo questa prova come un’opportunità per preparare il domani di tutti”.**

Ebbene, se facciamo due più due e mettiamo insieme il rischio della miopia messa a nudo dalla richiesta del piccolo Saverio e il monito di Francesco, possiamo chiederci “Quale sarà l'effetto a lungo termine della pandemia sulla salute dei bambini?”. Ed in particolare, la chiusura delle scuole quali effetti avrà sull'altra epidemia, quella dell’obesità infantile?  In Italia, ma non solo, per contrastare la pandemia del nuovo-coronavirus sono state chiuse le scuole fino alla fine dell’anno scolastico.  E, purtroppo, se osserviamo quello che è capitato in questi giorni ad Hong Kong, Taiwan e Singapore fa supporre che il distanziamento sociale con il lockdown dovrà essere periodicamente ripristinato per mitigare le successive ondate epidemiche del COVID-19. [1] 

Pertanto, più che una domanda è una previsione: la pandemia COVID-19 può aumentare il rischio di obesità nell’infanzia. Infatti, le evidenze mostrano che i bambini aumentano di peso non durante l'anno scolastico, ma soprattutto durante i mesi estivi quando non vanno a scuola. [2-4] E l’aumento di peso in estate viene mantenuto durante l'anno scolastico e si accumula di estate in estate. [2]  Numerosi studi, inoltre, evidenziano come l'obesità infantile sia associata a un peso maggiore nell'età adulta. [5].  Vi è una ragionevole previsione che la pandemia COVID ‐ 19 possa aggravare tutti i fattori di rischio per l'aumento di peso nell’infanzia dovuto alla “quarantena sociale” [4], a causa anche dell’insicurezza alimentare che la pandemia può determinare. [6] Infatti, durante il distanziamento sociale (il cosiddetto lockdown) le famiglie, per ridurre al minimo le uscite fuori casa per andare al supermercato, fanno scorta prevalentemente di alimenti confezionati con un lungo termine di conservazione. E spesso quelli acquistati sono alimenti “comfort” ultra-elaborati, ricchi di calorie e poveri di nutrienti. [7]. Inoltre, la quarantena sociale riduce la possibilità per i bambini di fare attività fisica soprattutto per chi vive in piccoli appartamenti. 

Ed allora, come cogliere “questa prova come un’opportunità per preparare il domani di tutti”, a partire dalla salute dei più piccoli Quali possono essere le misure di promozione della salute pubblica per sostenere un'alimentazione sana e una vita attiva dei bambini durante la pandemia? In primo luogo, questi interventi richiederanno approcci innovativi per affrontare l'insicurezza alimentare durante il distanziamento sociale e l’obbligo di stare a casa. Ad esempio, alcune comunità hanno già iniziato a consegnare pasti tramite scuolabus che percorrono i loro regolari tragitti giornalieri. [8]. I mercati rionali di ortofrutta spesso forniscono specialità e prodotti, e a volte anche alimenti preparati e dovrebbero essere considerati parte dei servizi alimentari essenziali ed occorrerebbe sviluppare protocolli di distanziamento sociale per questi mercati. [9-10]. Man mano che le scuole svilupperanno le loro capacità di insegnamento a distanza, dovremmo rendere l'educazione alimentare, nutrizionale e l’attività motoria una priorità. Laddove le scuole invieranno piani di lezioni a casa per la matematica e l'italiano, potranno anche inviare piani di lezioni a casa per la corretta alimentazione e l'attività motoria. 

Esistono diversi programmi progettati per la promozione della corretta alimentazione e dell’attività motoria destinati agli alunni delle scuole primarie, come ad esempio “AttiVamente Sani”, promosso dalla Regione Puglia e realizzato dai Servizi di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione.*** E, così come ci sono programmi di esercizi progettati per l'uso da parte degli uomini d'affari nelle camere d'albergo e con attrezzature da palestra limitate, potrebbe essere adattata l’attività motoria nei piani online di educazione fisica da fare a casa. [11]. Ad esempio, per le scuole che hanno la capacità di eseguire lo streaming di lezioni online, i Servizi di Igiene degli Alimenti e della Nutrizione, presenti in pressoché tutte le ASL d’Italia,  possono tenere in modalità telematica i programmi di promozione della corretta alimentazione e dell’attività motoria. Che un giorno si possa dire ““io sono qui per far si che domani non si dica i tempi erano oscuri perchè loro hanno taciuto”

 

Note

* Myrta Merlino. Il piccolo Saverio scrive al presidente Mattarella «Perché dovrebbero riaprire le aziende e le nostre scuole no?». CORRIERE DELLA SERA - 19 aprile 2020 - pagina 15

** SANTA MESSA DELLA DIVINA MISERICORDIA OMELIA DEL SANTO PADRE FRANCESCO Chiesa di Santo Spirito in Sassia II Domenica di Pasqua (o della Divina Misericordia), 19 aprile 2020

*** Regione Puglia. Scuola Primaria - Attivamente Sani. Disponibile al sito https://www.sanita.puglia.it/primaria-attivamente-sani

 

 

Bibliografia

1 . Griffiths J. Hong Kong appeared to have the coronavirus under control, then it let its guard down. CNN website. https://www.cnn.com/

2 . von Hippel PT, Workman J. From kindergarten through second grade, U.S. children's obesity prevalence grows only during summer vacations. Obesity (Silver Spring) 2016; 24: 2296‐ 2300.

3 . Franckle R, Adler R, Davison K. Accelerated weight gain among children during summer versus school year and related racial/ethnic disparities: a systematic review. Prev Chronic Dis 2014; 11: E101. doi:10.5888/pcd11.130355.

4 . Wang YC, Vine S, Hsiao A, Rundle A, Goldsmith J. Weight‐related behaviors when children are in school versus on summer breaks: does income matter? J Sch Health 2015; 85: 458‐ 466.

5 . Rundle AG, Factor‐Litvak P, Suglia SF, et al. Tracking of obesity in childhood into adulthood: effects on body mass index and fat mass index at age 50. Child Obes 2020; 16: 226‐ 233.

 


6 . Metallinos‐Katsaras E, Must A, Gorman K. A longitudinal study of food insecurity on obesity in preschool children. J Acad Nutr Diet 2012; 112: 1949‐ 1958.

7 . Skerritt J, Mulvany L, Almeida I. Americans drop kale and quinoa to lock down with chips and oreos. https://www.bloomberg.com

8 . Turner C, Kamenetz A. Schools race to feed students amid coronavirus closures. NPR website. https://www.npr.org/

9 . Park Y, Quinn J, Florez K, Jacobson J, Neckerman K, Rundle A. Hispanic immigrant women's perspective on healthy foods and the New York City retail food environment: a mixed‐method study. Soc Sci Med 2011; 73: 13‐ 21.

10 . Van Ooyen M. Farmers markets deemed essential businesses. GrowNYC website. https://www.grownyc.org/

11 . Men's Fitness Editors. The bodyweight workout you can do in your hotel room. Men's Journal website. https://www.mensjournal.com

 

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

F. Michele Panunzio

F. Michele Panunzio, medico nutrizionista

La prevenzione nutrizionale è la più potente medicina, ma non ama la solitudine. Ancelle le sono tutte le altre discipline mediche. Si accontenta di stare in disparte, ma in cuor suo sa di essere la padrona di casa per accogliere tutti. Non è esclusiva, né ha la puzza sotto il naso. Amo la prevenzione nutrizionale, fu amore a prima vista. Scelsi di fare il medico-igienista, ma anche di laurearmi in nutrizione umana, connubio perfetto per la mia professione. La collettività e l’individuo, il gruppo ed il singolo, i sani ed i malati, la prevenzione nutrizionale è per tutti ed è per sempre. Rispondo alle vostre domande, inviatele a: redazione@ilmattinodifoggia.it

BLOG

Il sacrificio di Aldo Moro e Peppino Impastato

Aldo Moro e Peppino Impastato

Il sacrificio di Aldo Moro e Peppino Impastato

Il Labiale

Ca nisciun è Mes

Ca nisciun è Mes

Periscopio

Di Vittorio, il pane e il lavoro

Giuseppe Di Vittorio

Di Vittorio, il pane e il lavoro

Periscopio

Che sogni fate in queste notti da Coronavirus?

Opera di Angelo Barile "La caduta degli dèi" (Galleria Piziarte.net)

Che sogni fate in queste notti da Coronavirus?

EmotivaMente

Cibo e movimento, come cavarsela con i bambini reclusi in casa dal Coronavirus?

Cibo e movimento, come cavarsela con i bambini reclusi in casa dal Coronavirus?

Forever

Non rubateci la notte prima degli esami

Non rubateci la notte prima degli esami

Periscopio