caro bollette

Caro bollette, il Movimento degli Elettori suona la sveglia al governo: «Per famiglie e imprese la situazione diventa davvero insostenibile»

Il Mattino di Basilicata

23 Dicembre 2021 - 19:18

Unibas, inaugurazione anno accademico facoltà di Medicina. La nota del Movimento degli Elettori

Giorgio Aldo Maccaroni

«Il nostro Governo continua ad affossare la nostra economia. Dal commercio, al turismo passando per numerosi comparti messi gravemente a rischio, si aggiunge anche il caro bollette. Per famiglie e imprese la situazione diventa davvero insostenibile», è quanto scrive in una nota l'avv. Giorgio Aldo Maccaroni, presidente del Movimento degli Elettori. «È di oggi - prosegue - l'ennesimo monito di Confommercio sul problema del costo dell'energia. La stangata in arrivo per le famiglie italiane da oltre 11 miliardi preannuncia un difficile 2022. Stando a quanto calcolato da Confcommercio gli aumenti possono essere quantificati in 426 euro rispetto al 2021 per le famiglie, che spenderanno in media 1.950 euro e intorno al 40% per le imprese del terziario. La crisi energetica mette a rischio diversi comparti produttivi in Italia e per comprendere la gravità della situazione basta leggere l’ultima nota di Confindustria sulla congiuntura flash di dicembre: “l’impennata abnorme del prezzo europeo del gas e, quindi, dell’elettricità in Italia (+572% a dicembre sul pre-crisi), se persistente, mette a rischio l’attività nei settori energivori.” Il settore del vetro, per esempio, è sull’orlo del collasso in quanto è un indotto che consuma più di un miliardo di metri cubi di metano l’anno. Per questo, l’Assovetro ha avvertito: “le alte temperature di fusione, 1.600 gradi, e l’impossibilità di spegnere gli impianti, pena danni irreversibili, ci rendono particolarmente esposti a quanto sta accadendo”. Con la crisi delle imprese è inevitabile la crisi occupazionale con migliaia di posti di lavoro a rischio. In questo scenario - conclude Maccaroni - sarebbe doveroso e necessario che il governo mettesse in campo tutti gli sforzi necessari per arginare questo problema e restituire fiducia a imprese a famiglie».

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La festa della donna