La scoperta

Dopo la Basilicata, a Verona la nascita di 4 fratellini della rara cicogna nera: genitori straordinari

Il 5 maggio scorso la sorpresa nel Parco Gallipoli Cagnano, tra le Dolomiti Lucane; ora la nascita, nel Parco natura viva di Bussolengo, in provincia di Verona, di quattro fratellini dell'esemplare inserito nella Lista Rossa delle specie a rischio estinzione

Il Corriere Redazione

11 Maggio 2020 - 12:20

Dopo la Basilicata, a Verona la nascita di 4 fratellini della rara cicogna nera: genitori straordinari

Le nascita della Cicogna nera nel veronese

Dalle telecamere puntate su di loro 24 ore su 24 appaiono una mamma e un papà bravissimi, unica coppia d'Italia di cicogne nere, che si danno il cambio sul nido come fossero ben rodati ma che si trovano alla loro prima esperienza insieme.

Accedi per continuare la lettura

Se hai un abbonamento, ACCEDI per leggere l'articolo e tutti gli approfondimenti.

Altrimenti, scopri l'abbonamento a te dedicato tra le nostre proposte.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

Giovanni Leone

Come si sceglie un Presidente della Repubblica

CONO D'OMBRA

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady