L'appuntamento

Tornano le Collisioni, con una grande esplosione di musica e cultura

Tre serate di grandi concerti con Patti Smith, Paolo Conte e un sabato dedicato a nuovi artisti emergenti come Sangiovanni e Madame. Ad inaugurare la nuova stagione, una serata in memoria del grande maestro della musica italiana da poco scomparso: Franco Battiato.

Lucia La Gatta

Riparte in grande stile Collisioni 2021, il Festival musicale e letterario, una delle manifestazioni estive più importanti in Italia, che ogni anno vede come scenario la splendida città di Barolo nelle Langhe. Musica, letteratura e cultura sono le protagoniste assolute della rassegna che quest’anno prevede due location: il Festival ad Alba e le serate in musica a Barolo.

Tre serate di grandi concerti per Collisioni 2021 con Patti Smith, Paolo Conte e un sabato dedicato a nuovi artisti emergenti come Sangiovanni e Madame. Riparte in grande stile Collisioni 2021, il Festival musicale e letterario, una delle manifestazioni estive più importanti in Italia, che ogni anno vede come scenario la splendida città di Barolo nelle Langhe. Musica, letteratura e cultura sono le protagoniste assolute della rassegna che quest’anno prevede due location: il Festival ad Alba e le serate in musica a Barolo.
Ad inaugurare la nuova stagione, una serata in memoria del grande maestro della musica italiana da poco scomparso: Franco Battiato.
L’edizione 2021 annuncia un grande ritorno, dopo l’annullamento del tour mondiale previsto a luglio 2020 a causa delle disposizioni per l’emergenza Covid, Patti Smith torna sul palco di Collisioni sabato 10 luglio, accompagnata dal figlio Jackson Smith alla chitarra, da Tony Shanahan al basso e dal batterista Seb Rochford.

Ma il primo a calcare il palco del Festival Collisioni 2021 ad Alba sarà Paolo Conte accompagnato dalla sua orchestra, che inaugurerà la manifestazione con un grande concerto venerdì 16 luglio, nell’ambito del tour che celebra i 50 anni di “Azzurro”, il brano cantato da Adriano Celentano e che ha fatto conoscere Conte in Italia e nel mondo.

Per sabato 17 luglio è prevista una serata interamente dedicata ai giovani dal titolo “Tutto Normale”. Saranno protagonisti nei dibattiti della giornata condotta da Ernesto Assante caporedattore deLa Repubblica e direttore artistico di Collisioni: Ernia, Rkomi, Ariete, Madame, Massimo Pericolo, Sangiovanni. “Una serata interamente dedicata alle nuovissime generazioni - dicono dal Festival Agrirock - che nell’ultimo anno e mezzo hanno vissuto una quotidianità di isolamento dagli amici, dai professori, dai primi amori, lontani dai linguaggi dell’aggregazione, della musica, della scuola così preziosi per affrontare gli anni della crescita”. Il 18luglio, invece, salirà sul palco Fiorella  Mannoia accompagnata dalla sua band, per cantare dal vivo i brani del suo ultimo album e le canzoni più amate del suo repertorio.

Collisioni più che un festival è un villaggio itinerante fatto di decine di migliaia di persone che ogni anno si ritrovano in collina. La prima edizione del 2009 è entrata nella leggenda, 20 mila euro di budget, recuperati tramite donazioni di privati e un piccolo contributo della Regione. Arrivarono oltre diecimila persone e numerosi artisti, tra cui Jovanotti a cui fu chiesto di pagarsi il volo per partecipare.

Intanto il Festival cominciò a crescere finché nel 2011 gli organizzatori andarono a Londra a trovare il manager di Bob Dylan per proporgli un concerto in occasione dei 50 anni di Blowin’ in The Wind. Il manager li rimandò indietro dicendo di non perdere tempo. Tre mesi dopo Bob Dylan chiamò tramite il suo agente e dichiarò che accettava l’invito. 

Il resto ce lo raccontano tutti gli altri grandi artisti che in questi anni sono passati dalle meravigliose colline piemontesi e le decine di migliaia di persone che li hanno applauditi.

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

Armeni, il genocidio riconosciuto

Armeni, il genocidio riconosciuto

IronLady

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La lotta della camiciaie del sud Italia in America, quando l'8 marzo ebbe inizio il 23 febbraio

La festa della donna

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

Il "Premio Strega" Edoardo Mesi

L' "economia sentimentale" di Edoardo Nesi per uscire dalla crisi

L'ironlady

Una tragedia trasformata in farsa

Giuseppe Conte

Una tragedia trasformata in farsa

Cono d'ombra

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'Ironlady

Un Edipo a Kyoto

Un Edipo a Kyoto

L'ironlady