Il labiale

Così i piccoli pagano per tutti

Se per accedere alle grandi strutture sono previste regole, quelle stesse prescrizioni possono essere adottate per i piccoli esercizi delle gallerie commerciali.

08 Novembre 2020 - 13:18

L'Ambizione

Antonio Decaro, sindaco di Bari e presidente Anci, ha dichiarato pubblicamente il disaccordo dei comuni per la decisione del governo di lasciare aperti nel week end le grandi strutture di vendita nei centri commerciali, a dispetto dei piccoli negozi delle gallerie all’interno degli stessi che dovranno restar chiusi. L’argomentazione di Decaro non solo è condivisibile, ma necessita anche di sostegno, perché pare una contraddizione, se non proprio un nonsense, lasciare sulle spalle dei piccoli imprenditori tutti i costi della lotta al coronavirus. Se per accedere alle grandi strutture sono previste regole, quelle stesse prescrizioni possono essere adottate per i piccoli esercizi delle gallerie commerciali. Allo stesso tempo appare singolare lasciare aperte alcune tipologie, come parrucchieri e negozi di biancheria, e far chiudere estetisti e calzature o abbigliamento. E’ vero che la ratio è quella di limitare le occasioni di uscita, però sappiamo che nel primo lockdown le persone andavan fuori con i pretesti più vari. Ed allora, non sarebbe il caso di chiedere buonsenso ed evitare le liste dei buoni e dei cattivi, brandendo restrizioni draconiane per tutti, nel caso di eccessi?

Inserisci un commento

Condividi le tue opinioni su Il Castello Edizioni e Il Mattino di Foggia

Caratteri rimanenti: 400

BLOG

La campagna elettorale tra promesse e litigi

La campagna elettorale tra promesse e litigi

Cono d'ombra

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Come nel 1948, l'Italia a un bivio

Cono d'ombra

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

L'Italia e la NATO, dall'adesione a Berlinguer

CONO D'OMBRA

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Quirinale, l'elezione di Leone e la sconfitta di Fanfani

Cono D'OMBRA

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare

A dieci anni dalla Convenzione di Istanbul un volume della rivista Genere, soggettività e diritti della Pisa university press racconta cosa è stato fatto e cosa si potrebbe fare ancora per contrastare i femminicidi

Diritto e giustizia

Enrico De Nicola primo Presidente

Enrico De Nicola primo Presidente

CONO D'OMBRA