Indulgenza plenaria dal Papa ai malati di Coronavirus

Inulgenza plenaria ai malati di coronavirus e ai medici che li soccorrono a rischio della vita. Lo stabilisce un decreto della Penitenzieria Apostolica. “Si concede l’Indulgenza plenaria ai fedeli affetti da Coronavirus, sottoposti a regime di quarantena per disposizione dell’autorita’ sanitaria negli ospedali o nelle proprie abitazioni”, si legge nel decreto, “se, con l’animo distaccato da qualsiasi peccato, si uniranno spiritualmente attraverso i mezzi di comunicazione alla celebrazione della Santa Messa, alla recita del Santo Rosario, alla pia pratica della Via Crucis o ad altre forme di devozione, o se almeno reciteranno il Credo, il Padre Nostro e una pia invocazione alla Beata Vergine Maria, offrendo questa prova in spirito di fede in Dio e di carita’ verso i fratelli, con la volonta’ di adempiere le solite condizioni (confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Santo Padre), non appena sara’ loro possibile”. Ugualmente “gli operatori sanitari, i familiari e quanti, sull’esempio del Buon Samaritano, esponendosi al rischio di contagio, assistono i malati di Coronavirus secondo le parole del divino Redentore: “Nessuno ha un amore piu’ grande di questo: dare la vita per i propri amici” (Gv 15,13), otterranno il medesimo dono dell’Indulgenza plenaria alle stesse condizioni”. (AGI)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *