Coronavirus, isolati gli “Ospedali Riuniti Padova Sud”

“L’accesso alla struttura ospedaliera è momentaneamente vietato e tutta l’attività programmata è tassativamente sospesa (attività chirurgica, donazione, prelievi, attività ambulatoriale)”. E’ quanto dispone l’ordinanza emessa dal ministro della Salute Roberto Speranza d’intesa con il presidente della Regione Veneto Luca Zaia per gli “Ospedali Riuniti Padova SUD“. “A tutto il personale in servizio presso la struttura ospedaliera si dovrà: misurare la temperatura, valutare eventuali sintomi presenti, effettuare il tampone per la ricerca del Covid-19; attendere l’esito del tampone (circa tre ore) – si legge nell’ordinanza – In presenza di sintomi e tampone positivo attivazione del 118 per il ricovero in malattie infettive. In assenza di sintomi e tampone positivo isolamento ospedaliero (presso il reparto del day surgery). In assenza di sintomi e tampone negativo isolamento fiduciario presso la propria abitazione o presso l’ospedale (su richiesta del dipendente). Il personale deve indossare i Dpi prima di eseguire i tamponi ai pazienti”.

A tutti i dipendenti deve essere eseguito il tampone e adottata la procedura di cui sopra – si legge nell’ordinanza – Nel caso il tampone risulti negativo dovrà essere ripetuto dopo due giorni a tutti i dipendenti dei reparti /servizi dove i pazienti dei casi indice sono transitati. A tutti i pazienti ricoverati dovrà essere eseguito il tampone per la ricerca del Covid -19. Ai pazienti ricoverati nei reparti non interessati dai percorsi dei casi indice, prima della dimissione dovrà essere effettuato il tampone. I pazienti ricoverati nei reparti di transito/soggiorno dei casi indice non possono essere dimessi prima del termine del periodo di osservazione. Tutti gli utenti presenti in ospedale dovranno essere sottoposti a tampone con analogo protocollo previsto per i dipendenti”. (Sod/AdnKronos)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *