Grillo a Roma per incontrare i senatori del Movimento 5 Stelle

Possibile arrivo domani di Beppe Grillo a Roma. Il garante del M5S, dopo il blitz nella capitale dello scorso 23 novembre, dovrebbe tornare a Roma domani, a meno di un mese dalla sua ultima visita e del faccia a faccia con Luigi diMaio, quando, tra le altre cose, aveva assunto l’impegno di essere più presente nella vita del M5S. Oggi a Roma, al Senato, ha fatto capolino anche Davide Casaleggio: motivo della visita, viene spiegato, una serie di incontri sulla piattaforma Rousseau. Ai cronisti che gli chiedevano dello stato di salute dell’esecutivo Conte, il figlio del confondatore del Movimento ha risposto scommettendo sull’esecutivo: “è solido”, ha tagliato corto entrando a Palazzo Madama.

Stando alle voci che si rincorrono in queste ore, Grillo potrebbe fare un blitz a Palazzo Madama per vedere i senatori. Obiettivo serrare le fila del Movimento dopo gli addii della settimana scorsa -con ben tre senatori grillini passati alla Lega-, le voci di nuove uscite e rumors su una decina di eletti pronti a staccarsi per formare una componente autonoma in seno al gruppo Misto. Per questo, mentre diMaio volerà in Libia, Grillo sarebbe pronto a fare capolino al Senato nel tentativo di calmare le acque agitate del Movimento. In ore febbrili, mentre si fanno sempre più vivi i sospetti di un’opera di scouting da parte della Lega e crescono i dubbi sulla tenuta di un governo in difficoltà, con Italia Viva che punge e Matteo Renzi che chiede “un cambio di passo”. Nel gruppo M5S del Senato cresce inoltre il nervosismo attorno a Gianluigi Paragone, che anche oggi si è distinto votando in dissenso dal gruppo, contro la manovra. Un no, il suo, che ha destato parecchi malumori tra i 5 Stelle, tanto che sta crescendo il pressing affinché venga assunto contro il giornalista un qualche provvedimento disciplinare: in molti vorrebbero il cartellino rosso, ovvero l’espulsione dal Movimento. (Ile/AdnKronos)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *