Albania, 9 arresti per i crolli del terremoto

Nove persone sono state arrestate in Albania con l’accusa di omicidio e abuso di potere in seguito al terremoto del mese scorso che ha causato 51 morti. I pubblici ministeri hanno riferito che 17 persone, tra cui costruttori, ingegneri e funzionari, sono state indagate per aver violato le norme edilizie che hanno portato al crollo degli edifici nel terremoto di magnitudo 6,4 del 26 novembre. Otto sospetti sono ancora ricercati dalla polizia. Il capo della polizia della citta’ portuale di Durazzo, Lorenc Shehu, ha affermato che le indagini preliminari hanno stabilito che le irregolarita’ erano state la causa dei crolli che hanno provocato la morte di 23 persone. Le citta’ di Durazzo e Thumane, a nord di Tirana, sono state duramente colpite dal sisma che ha provocato ferite a circa 900 persone e 5 mila sfollati. Tra gli arrestati c’e’ anche un ingegnere che lavoro’ ad un edificio di Durazzo in cui morirono otto membri della stessa famiglia. (AGI)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *