Terremoto in Mugello: scuole chiuse, inagibile il Municipio

“I vigili del fuoco hanno dichiarato inagibile l’intero edificio del municipio di Barberino di Mugello, che, a quanto pare, e’ il comune che ha subito piu’ danni” dalla scossa di terremoto di stanotte. Lo spiega il sindaco di Firenze, Dario Nardella, prima di lasciare la sala integrata della protezione civile della metrocitta’ per raggiungere proprio Barberino. La situazione pero’, assicura, “e’ assolutamente sotto controllo: lo sciame sismico si continua a sentire ma e’ fisiologico”. Certo, spiega, 4.5 di magnitudo e’ “una scossa significativa”, per il territorio. “L’ultima di questa entita’ risale al famoso terremoto del 28 ottobre del 1960. Siamo di fronte, quindi, ad una situazione che ha provocato allarme tra i cittadini e una paura comprensibile: ad ora abbiamo 70 persone fuori” dalle case, “ma e’ un numero, ci dicono, destinato ad aumentare”. Per questo “attiveremo anche un numero verde per dare tutte le informazioni e tranquillizzare, quando sara’ il momento”. La cosa importante, aggiunge, “e’ che ci sia prudenza e cautela: quindi se ci sono danni” alle abitazioni “aspettare che siano state fatte le verifiche dei vigili o dal personale della Regione”. Detto questo, “fin dalla scossa delle 4.37 c’e’ stata subito la reazione di tutte le unita’ di pronto intervento. A Firenze, prosegue, “non ci sono segnalazioni di danni a scuole, uffici o edifici privati, ma continueremo a controllare”. Ferrovie, infine, “ci ha informato che l’alta velocita’ e’ stata riaperta e che nel corso delle mattinata il traffico tornera’ regolare, cosi’ come tutto il trasporto regionale, fatta eccezione per la linea Faentina”. (Dig/ Dire) 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *