Pizzarotti sprona i Dem: coraggio e niente personalismi

Parole d’ordine “apertura”, “coraggio” e “stop ai personalismi”: e’ l’invito al Pd lanciato dal sindaco di Parma Federico Pizzarotti, tra i relatori di “Tutta un’altra storia. Gli Anni 20 del 2000′” la tre giorni organizzata dai dem a Bologna. Ricordando le migliaia di ‘sardine’ in Piazza Maggiore per contrapporsi alla convention leghista del Paladozza, l’ex sindaco grillino ha detto: “Occorre saper coinvolgere le piazze. Non sono sicuro che un leader di partito avrebbe ottenuto lo stesso risultato”. Per il presidente di Italia in Comune e’ necessario “mettere da parte i personalismi” o i “tatticismi di chi esce dai partiti” nella convinzione che non ci sia all’orizzonte “un leader che possa rappresentare tutto il campo del centrosinistra”. Per questo serve un “fronte ampio” che metta al centro una nuova discussione su temi fondamentali come “ambiente, lavoro e diritti”.

 Il Partito democratico e’ visto come un’opportunita’ ma agli stessi dem, il sindaco civico non risparmia critiche e richiama la sconfitta elettorale del marzo 2018. Da quel momento “il Pd ha cercato di fermare l’acqua che usciva dalla diga” tappando i buchi con le dita. “Ma ora – ha sottolineato – serve fare scorrere l’acqua a valle” perche’ si formi un invaso che “puo’ produrre energia”. Da qui l’appello: “Vi chiedo di avere coraggio perche’ solo il partito piu’ grande”, del centrosinistra “puo’ avere questo coraggio”. Il sindaco di Parma ha concluso il suo intervento citando due padri nobili della sinistra: Antonio Gramsci e Enrico Berlinguer. (AGI)

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *