Approvato il “salva imprese”, ecco cosa prevede

Via libera definitivo da parte della Camera al decreto Salva Imprese. Il provvedimento diventa legge con 259 voti favorevoli, 124 contrari, un solo astenuto. Tutela del lavoro e crisi aziendali sono i due ‘capi’ in cui si suddivide il Dl. Tanti gli argomenti, dai provvedimenti per i rider agli interventi sulle aree di crisi complessa in Sicilia e Sardegna. Ma i nodi principali sono lo scudo legale per l’ex Ilva e le misure per Whirlpool: l’articolo 14 del decreto reintroduceva le “tutele a scadenza” eliminate nel decreto Crescita, ma l’articolo in questione e’ stato poi soppresso durante i lavori delle Commissioni Industria e Lavoro. L’esonero contributivo pensato per la multinazionale degli elettrodomestici e’ invece rimasto. Queste le misure principali: – 

RIDER: NUOVI DIRITTI Il decreto prevede le tutele del lavoro subordinato per i ciclofattorini impiegati in maniera continuativa e, per coloro che lavorano in maniera occasionale e discontinua, un pacchetto minimo di diritti inderogabili (divieto di cottimo, paga minima oraria collegata ai Ccnl, salute e sicurezza, tutele previdenziali) a cui puo’ affiancarsi una regolamentazione specifica attraverso la stipula di contratti collettivi. I rider non potranno essere retribuiti in base alle consegne effettuate ma remunerati in base al compenso minimo orario parametrato ai minimi tabellari stabiliti dai contratti collettivi sottoscritti dalle organizzazioni sindacali e datoriali piu’ rappresentative. La contrattazione collettiva avra’ il compito di regolare in concreto la figura dei rider. Le nuove norme entreranno in vigore contestualmente all’entrata in vigore della legge di conversione ma le norme sul compenso entreranno in vigore dopo dodici mesi; le norme in materia di assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali e delle norme in materia di sicurezza sul lavoro, entreranno in vigore dopo tre mesi dall’entrata in vigore della legge di conversione. – 

ARCELORMITTAL: VIA LO SCUDO E’ stato soppresso l’articolo 14 del decreto, che escludeva la responsabilita’ penale e amministrativa del commissario straordinario, dell’affittuario o acquirente dell’Ilva di Taranto in relazione alle condotte poste in essere in attuazione del Piano ambientale. 

WHIRLPOOL: ESONERO CONTRIBUTO ADDIZIONALE Le Imprese operanti nel settore della fabbricazione di elettrodomestici sono esonerate dal versamento del contributo addizionale dovuto in caso di ricorso al trattamento di integrazione salariale nel limite di spesa di 10 milioni di euro per il 2019 e di 6,9 milioni di euro per il 2020. La norma e’ per Imprese che occupano piu’ di 4000 lavoratori; hanno unita’ produttive nel territorio nazionale, di cui almeno una in un’area di crisi industriale complessa e hanno stipulato un contratto di solidarieta’. L’esonero e’ autorizzato dal ministero del Lavoro, previo accordo governativo tra l’impresa e le organizzazioni sindacali dei lavoratori, da stipulare entro e non oltre sessanta giorni dall’entrata in vigore. –

 PRECARI ANPAL Modificata la disciplina sull’impiego di uno stanziamento gia’ vigente (1 milione di euro annui a decorrere dal 2019), relativo ad ulteriori spese di personale di Anpal Servizi. Anpal potra’ procedere ad assunzioni a tempo indeterminato di tutto il personale che abbia gia’ prestato servizio con contratto a tempo determinato e bandire, nel triennio 2019-2021, specifici concorsi – per l’assunzione a tempo indeterminato – per il personale che abbia maturato entro il 1 gennaio 2019 specifiche esperienze professionali con contratto di collaborazione presso la societa’. – 

ORGANICI INPS Nuovo personale all’Inps: previsto l’aumento dell’organico per 1.003 unita’. Sara’ affidato alla Sispi (societa’ “Italia previdenza-Societa’ italiana di servizi per la previdenza integrativa”), interamente partecipata dall’Inps, le attivita’ di contact center multicanale verso l’utenza, alla scadenza naturale dei contratti in essere – 

ISPETTORI DEL LAVORO Incrementati gli organici dell’Ispettorato nazionale del lavoro di 150 unita’, per rafforzare l’attivita’ di contrasto al fenomeno degli infortuni sul lavoro e di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. L’Inl e’ autorizzato a bandire una procedura di concorso e ad assumere a tempo indeterminato il contingente di personale ispettivo a decorrere dall’anno 2021. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *