Forum Coldiretti a Cernobbio, Bocelli firma prodotti di bellezza alla vinaccia

C’e anche il contributo del grande tenore Andrea Bocelli nella produzione della linea di cosmetici anti-età a chilometro zero in Toscana ad opera dell’imprenditore Matteo Bacci di Speziali Laurentiani. Una delle case history protagoniste del Salone dell’economia circolare’, presentate al Forum internazionale dell’agricoltura e dell’alimentazione, organizzato dalla Coldiretti con la collaborazione di The European House – Ambrosetti a Cernobbio.Il cantante lirico produce vino e nelle sue vigne raccoglie scarti di vinacce che Bacci trasforma da rifiuto aziendale da smaltire inoltre mopportunità. Una delle esperienze di impresa innovative che contribuiscono a creare gli 88 miliardi di valore dell’economia circolare in Italia grazie alla crescita delle attività verdi, secondo dati Coldiretti/Ixé.Il famoso tenore, attraverso un’antica ricetta della nonna, ha scoperto che con l’uva è possibile realizzare delle creme per il viso. E si è affidato a Bacci che, forte di un passato di famiglia di farmacisti, rivolgendosi alla ricerca universitaria, ha individuato nelle vinacce una gran concentrazione di Resveratrolo, con funzioni anti-età.Bocelli 1831 e Speziali Laurentiani si sono alleate. Bacci ha messo a disposizione uno scarto di distillazione del suo rosmarino. E dalla fusione della sua acqua aromatica con il concentrato delle vinacce di Bocelli è nata la linea di prodotti di bellezza. Lajatica Bocelli 1831, che prende il nome proprio dal territorio delle vigne del cantante lirico.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *