Conte, Di Maio e Grillo chiudono il primo giorno di festa dei 10 anni dei 5 Stelle

Con la presenza sul palco dell’Arena Flegrea di Napoli del presidente del consiglio Giuseppe Conte, di Luigi di Maio, leader del M5S e ministro degli esteri, di Beppe Grillo e di Davide Casaleggio si e’ chiuso il primo giorno di Italia 5 Stelle, la festa per i 10 anni del M5S. Il caso internazionale della Turchia, la proposta di riforma degli enti pubblici, con l’eliminazione di quelli inutili, il voto ai sedicenni, il dibattito sull’ergastolo ostativo tra i temi trattati sul palco. Per Di Maio, “il M5S non e’ piu’ quello di 10 anni fa. Non bisogna piu’ essere arrabbiati, ma nei prossimi 10 anni caricarsi il movimento sulle spalle”. Decine di migliaia di attivisti hanno affollato il parco della Mostra d’Oltremare, per partecipare a Italia 5 Stelle, la festa dei 10 anni del Movimento, a Napoli. Migliaia di persone provenienti da tutt’Italia.

Gremita anche l’Arena Flegrea, che ha una capienza di circa 7mila spettatori, dove si e’ svolto lo show conclusivo. Centinaia di persone sono rimaste fuori nella speranza di poter entrare. Tanti i gazebo, con lo spazio Agora’ regionale, 4 spazi tematici su Istituzionu, Sociale, Economia e Territorio, Greenlabs Village e il Villaggio Rousseau, un’area sport. Nel corso della giornata sul palco si sono avvicendati Sergio Costa, ministro dell’Ambiente, Riccardo Fraccaro, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Laura Castelli, viceministro dell’Economia, Nunzia Catalfo, ministro del Lavoro, Fabiana Dadone, ministro della Pubblica Amministrazione, Paola Pisano, ministro dell’innovazione, Chiara Appendino, sindaco di Torino, Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia. Nella seconda parte della giornata sono saliti sul palco dell’Arena Flegrea Luigi Di Maio,Giuseppe Conte, Roberto Fico, Davide Casaleggio e Beppe Grillo. Guest star della prima giornata l’economista imprenditore Gunter Pauli.

Non sono mancate pero’ le polemiche nel corso della giornata per l’assenza di alcuni ex ministri del Movimento 5 Stelle, stigmatizzate dagli esponenti politici presenti. Un fuoriprogramma ha rappresentato l’incontro tra il ministro del lavoro Stefano Patuanelli e alcuni lavoratori della Whirlpool, che era stato concordato negli scorsi giorni, anche se non previsto nella scaletta ufficiale. Parole di apprezzamento per la politica sui migranti del nuovo Governo M5S-Pd sono arrivate dal presidente della Camera, Roberto Fico. Mentre il ministro del Lavoro Catalfo ha escluso la possibilita’ di un’alleanza duratura con il Pd, al di la’ delle elezioni regionali in Umbria, dopo l’apertura del segretario Pd, Nicola Zingaretti. Nel corso della kermesse sono stati anche piantati gli Alberi per il Futuro all’ingresso della Mostra d’Oltremare, su viale Kennedy, 3 lecci e 2 eucalipto. Domani si concludera’ la due giorni con gli interventi, tra gli altri, dei ministri Stefano Patuanelli (Sviluppo Economico), Federico D’Inca’ (rapporti col parlamento), Vincenzo Spadafora (politiche giovanili e Sport), la sindaca di Roma Virginia Raggi e l’intervento conclusivo di Luigi Di Maio. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *