Conte: «Agricoltura pilastro della nostra azione di governo»

“Il governo non può rimanere indifferente” ai temi dell’agricoltura”, non solo perché “l’agricoltura e l’agroindustriale sono eccellenze” italiane ma perché vi si addensano alcune questioni come “la sicurezza alimentare, la tutela dell’ambiente, lo sviluppo sostenibile, l’equità sociale”. Si tratta di una “dimensione culturale e sociale” che “per il sistema Paese è un pilastro. E questo pilastro è al centro della nostra azione di governo”. Questo uno dei passaggi del discorso del presidente del Consiglio Giuseppe Conte al Forum internazionale dell’Agricoltura organizzato da Coldiretti a Cernobbio. “A fronte di una importante tradizione agroalimentare e ad un rinnovato interesse verso ciò che mangiamo – ha aggiunto Conte riferendosi al proliferare di filiere corte e biologiche – c’è una crisi del mondo rurale che non possiamo ignorare: giovani generazioni che non sentono più la necessità di rilevare le imprese di famiglia, complice anche la percezione di un certo disinteresse da parte di quelle Istituzioni che al contrario avrebbero dovuto incentivarli. A tal proposito, dunque, ritengo fondamentale l’impegno congiunto tra Governo e organizzazioni del settore a rivitalizzare le aree rurali non solo in Italia ma anche nel cosiddetto “Sud del mondo”, affinché l’agricoltura non venga vista come una attività marginale, addirittura poco interessante, ma foriera di opportunità”. “Si tratta – ha concluso – di un obiettivo che tiene dentro una duplice dimensione: economica e sociale. Lo sviluppo di un modello rurale sostenibile significa investire su coesione sociale e resilienza. Radici culturali e sguardo al futuro”. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *