Def: calendario fitto, da domani al via le audizioni

Calendario fitto e tempi serrati per la
Nota di aggiornamento al Def, il documento di economia e
finanza in cui vengono indicati i nuovi obiettivi di crescita e
finanza pubblica a livello programmatico. Le Commissioni
Bilancio di Senato e Camera, in seduta congiunta, svolgono, a
inizio settimana, le audizioni preliminari all’esame della
Nadef. Archiviata la prima tappa della maratona che si
concludera’ a fine anno, si entra cosi’ nel vivo dei lavori
parlamentari.
Si comincia domani alle 18, a Palazzo Madama, con i
rappresentanti del Cnel e il ministro dell’economia, Roberto
Gualtieri; si prosegue, martedi’ alle 8.30 con i rappresentanti
dell’Istat, la Banca d’Italia, la Corte dei conti e l’Ufficio
parlamentare di bilancio. La discussione del documento con il
nuovo quadro dei conti, cornice della manovra, e’ all’ordine
del giorno dell’Aula del Senato martedi’ 8 ottobre. Le
commissioni esamineranno il documento mercoledi’ e il
provvedimento approdera’ nell’Aula di Camera e Senato entro
giovedi’ 10 ottobre per il via libera con il voto delle
relative risoluzioni.
Il disegno di legge di bilancio, che recepira’ gli
obiettivi programmatici delineati nella Nota di aggiornamento,
entro il 20 di ottobre sara’ presentato dal governo alle
Camere. Entro il 15 del mese, andra’ presentato in sede Ue,
alla Commissione europea e all’Eurogruppo, il Documento
programmatico di bilancio (Dpb).
Entro il 31 dicembre il ddl va convertito e a gennaio
andranno presentati gli eventuali collegati alla manovra, la
Nadef ne ha indicati 22 che vanno dalla riduzione del cuneo
fiscale ai ticket sanitari, dal Green New Deal al Family Act,
passando per il riordino del settore giochi all’autonomia
differenziata. Saltato invece quello relativo alla riforma del
catasto.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *