Lucca, paziente trova preservativo nella cena

“Il rinvenimento, da parte di una paziente
ricoverata all’ospedale di Lucca, di un profilattico nella mela
cotta servitale ieri sera col vitto non e’ nemmeno commentabile.
Bene la trasparenza con cui l’azienda sanitaria ha subito dato
conto dell’accaduto, ma se anche l’ipotesi di un sabotaggio fosse
fondata cio’ implicherebbe che il San Luca e’ davvero troppo
vulnerabile. Gia’ l’estate scorsa era stato oggetto di
manomissioni che provocavano ripetuti allagamenti, e per quei
fatti una persona e’ indagata. Adesso questa sequenza col vitto
pericoloso. E’ veramente troppo. Pazienti, visitatori e operatori
sanitari in questa situazione risultano alla merce’ di tutto e
tutti. Se neppure l’ospedale e’ un ambiente sicuro bisogna correre
ai ripari immediatamente”: il ragionamento arriva dal Capogruppo
di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti che gia’
in occasione degli allagamenti di primavera come della
somministrazione del pane ammuffito venti giorni fa era
intervenuto anche con atti istituzionali, interrogazioni e
mozioni, per portare la situazione dell’ospedale lucchese
all’attenzione diretta della giunta toscana.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *