Conte: «Ministri? Ora conta il programma. Non sono un premier per tutte le stagioni»

“Il tema dei ministri adesso non e’ la massima premura, in questo momento conta il programma, definendo le linee strategiche. Poi invitero’ le forze politiche a sedersi intorno ad un tavolo e a darmi i loro suggerimenti”. Lo ha detto il presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte, intervenendo alla festa del Fatto Quotidiano.

«Il Pd e il M5s “sono due forze che hanno vissuto da antagoniste sul piano politico. Ora vedo un clima di lavoro positivo, finalizzato ad un progetto comune per il bene del Paese. Sono tutti disponibili ad accantonare il passato e concentrasi sul progetto per il Paese”. “Vedo una predisposizione – ha aggiunto – a realizzare un progetto di ampia portata”.  “L’ho dimostrato con i fatti che non sono un premier per tutte le stagioni, quando al Senato e’ stata ritirata la mozione di sfiducia, quindi concretamente mi e’ stata proposta una rinnovata stagione, l’ho rifiutata”. 

DISCONTINUITA’. Cosa significa discontinuita’? “Aprire un’ampia stagione riformatrice per il Paese, mettere in primo piano una visione del Paese di economia sostenibile, economia circolare. Fare cose non stratosferiche ma che andavano fatte e non siamo riusciti a farle, e farle con la massima determinazione. E’ la piu’ grande sfida”, ha spiegato Conte. “Mi conforta il fatto che per le due forze politiche disponibili a sostenere questo progetto, abbiano molta consonanza nei punti programmatici. Confido che anche altre forze che hanno dato disponibilita’ potranno riconoscersi in questi punti programmatici”. L’ha detto il premier incaricato Giuseppe Conte in diretta da Palazzo Chigi con la festa del Fatto Quotidiano alla Versiliana.

PREMIER 5 STELLE? «Definirmi M5S e’ una formula inappropriata . Non sono iscritto a Movimento, non partecipo a loro vertici. “Rimane pero’ il dato – ha sottolineato – che c’e’ molta vicinanza, li conosco da tempo, lavoro con M5s molto bene e il Movimento e in particolare Di Maio, mi ha designato come presidente. Sono dati di fatto, poi le valutazioni le lascio a tutti”. “Alle ultime politiche ho votato M5S anche perche’ ero stato indicato ministro”.

SCIOLGIMENTO RISERVA. Il premier incaricato, Giuseppe Conte, completerà la squadra e scioglierà la riserva “tra martedì e mercoledì della propssima settimana”. Lo ha riferito lo stesso Conte intervenendo tyelefonicamente alla Versiliana. “Questo – ha detto – prevede il cronoprogramma”. “Spero di sciogliere la riserva positivamente”, ha aggiunto precisando che il programma a cui sta lavorando “non ha sensibilità rispettive che verranno confrontate, ma sarà un unico prgramma condiviso”. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *