Si disconosce la democrazia parlamentare invocando il voto ma i presidenti di commissione Lega non si dimettono

 Salvini si dice deluso da Mattarella, impreca il voto, disconoscendo di fatti l’esistenza della democrazia parlamentare, però poi i parlamentari della Lega rimarranno in carica. Lo ha indicato il deputato della Lega e sottosegretario al Lavoro uscente, Claudio Durigon, al termine dell’incontro con il presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte, nell’ambito delle consultazioni alla Camera per la formazione del nuovo Governo. “Non e’ che si rivotano i presidenti di Camera e Senato”, ha argomentato Durigon, secondo cui vale lo stesso ragionamento per i presidenti di commissione, i quali “rimarranno perche’ sono stati votati”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *