Conte al nuovo incarico: “E’ il momento del coraggio. Governo di novità, non contro”

“Non sarà un governo contro ma per il bene dei cittadini, per modernizzare il Paese e rendere la nostra nazione ancora più competitiva nel conetsto internazionale ma anche più giusta e inclusiva”. Lo ha detto il presidente del consiglio incaricato Giuseppe Conte parlando al Quirinale dopo l’incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “E’ il momento del coraggio e della determinazione, per disegnare Paese migliore, senza lasciarsi frenare dagli ostacoli. Di mio ci aggiungo tanta passione che sgorga naturale”. Lo ha detto il presidente del consiglio incaricato Giuseppe Conte parlando al Quirinale al termine del colloquio con il presidente della Repubblica. “Realizzero’ un governo nel segno della novita’, me lo chiedono le forze politiche che hanno annunciato la loro disponibilita’”.  “Molto spesso ho evocato la formula di un ‘nuovo umanesimo’, non era uno slogan per un governo, ma un orizzonte”, ha aggiunto. “Siamo agli albori di una nuova legislatura europea, e dobbiamo recuperare il tempo perduto per permettere all’Italia di svolgere quel ruolo da protagonista che merita un Paese fondatore”. 

“Lavorerò ad una squadra che si dedichi incessantemente alla creazione di opportunità per paese migliore, all’avanguardia, che primeggi nella tutela dell’ambiente, dei mari, che abba infrastrutture sicure ed efficienti, energie rinnovabili, che valorizzi il patrimonio artistico e culturale, che persegue benessere equo e sostenibile, che rimuova le disuguaglianza sociali, di gente, che protegga le persone con disabilità, che non lascia disperdere le energie giovanili, che sia attraente per i giovani che vivano all’estero “Siamo a poche settimane dall’inizio della sessione di bilancio. Mi mettero’ subito all’opera per una manovra che contrastui l’aumento dell’Iva, tuteli i risparmiatori, dia una solida prospettiva di crescita e sviluppo sociale”.

“L’economia globale sta rallentando, ci separano poche settimane dall’inizio della sessione di bilancio, dobbiamo metterci subito all’opera per tutelare i risparmiatori e offrire una solida prospettiva di crescita. Siamo agli albori di una legislatura europea e dobbiamo recuperare il tempo perduto per permettere all’Italia di svolgere un ruolo importante. Dobbiamo trasformare questo momento di crisi in una occasione di rilancio. Il paese ha bisogno di procedere speditamente”. . “Nei prossimi giorni tornerò dal presidente della Repubblica per sciogliere la riserva e in caso di esito positivo gli sottoporrò le proposte per la lista dei ministri”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *